Discussione Affiliazioni: il pubblico italiano basta per guadagnare bene?

_TheAvenger_

Utente Silver
14 Luglio 2016
56
22
52
Ciao a tutti. Apro questo topic perché vorrei che quanti più di voi condividessero la loro esperienza con le affiliazioni rivolte a un pubblico italiano.

Da quando ho conosciuto questo mondo me ne sono innamorata e il mio obbiettivo è quello di farne un lavoro vero e proprio. Sfortunatamente finora non ho avuto molta fortuna, e nonostante scriva i miei articoli con amore e passione un ritorno economico non c'è mai stato. So che l'argomento è vasto e ci sarebbe molto di cui parlare, ma in questa discussione volevo soffermarmi in particolare sul fattore pubblico.

Da qualche mese sono affiliata con un sito che offre un servizio al giorno d'oggi molto richiesto e ho iniziato a generare le prime vendite, ma sono troppo poche, si parla di spiccioli. Il mio articolo si posiziona bene su Google, quindi non è un problema di SEO, e allora mi chiedo: può un blog italiano generare tramite affiliazioni un guadagno sufficiente da essere paragonato ad uno stipendio (anche mini), o è necessario "internazionalizzare" il blog affinché gli articoli vengono letti dal mondo intero?

Mi piacerebbe molto leggere le vostre esperienze al riguardo. Voi come vi comportate? Vi limitate al pubblico italiano o fate qualcosa per raggiungere anche gli stranieri? Grazie.
 

Max Fridman

Community Manager
Amministratore
8 Agosto 2010
6,653
5,769
1,225
Il mio articolo si posiziona bene su Google, quindi non è un problema di SEO, e allora mi chiedo: può un blog italiano generare tramite affiliazioni un guadagno sufficiente da essere paragonato ad uno stipendio (anche mini), o è necessario "internazionalizzare" il blog affinché gli articoli vengono letti dal mondo intero?

Cercherò di risponderti ma non conoscendo bene di cosa parla il sito prendi tutto con le pinze.

Un sito italiano può generare uno stipendio? Dipende da vari fattori, la nicchia è fondamentale, se generi abbastanza clickthrough dovresti generare leads se gli articoli sono scritti bene e monetizzati correttamente.

Con pochi articoli sicuramente non otterrai cifre apprezzabili, bisogna sicuramente scrivere migliaia di articoli e posizionarli in maniera ottima lato SEO per ottenere "uno stipendio".

Raggiungendo anche il pubblico in lingua inglese sicuramente entri in uno stagno "più grande" però considera anche che le pagine hanno più concorrenza e potresti quindi generare meno click nell'insieme.
 

_TheAvenger_

Utente Silver
14 Luglio 2016
56
22
52
Con pochi articoli sicuramente non otterrai cifre apprezzabili, bisogna sicuramente scrivere migliaia di articoli e posizionarli in maniera ottima lato SEO per ottenere "uno stipendio".

Scusa ma se uno ha un articolo che ipoteticamente fa 20.000 visite al mese non vedo perché non dovrebbe riuscire a generare dei buoni guadagni pur non avendo migliaia di articoli come hai detto tu. Vorrei che mi spiegassi il senso di sta cosa perché non ci arrivo.

Per quanto riguarda il pubblico straniero si, ci avevo pensato anch'io in effetti.
 
Banner pubblicitario per Bright Data su Inforge.net azienda di vendita Proxy, Data Collector e Content Unlocker
Supporta Inforge con una donazione

Max Fridman

Community Manager
Amministratore
8 Agosto 2010
6,653
5,769
1,225
Scusa ma se uno ha un articolo che ipoteticamente fa 20.000 visite al mese non vedo perché non dovrebbe riuscire a generare dei buoni guadagni pur non avendo migliaia di articoli come hai detto tu. Vorrei che mi spiegassi il senso di sta cosa perché non ci arrivo.

Una visita non è una lead tranne se non monetizzi con banner pubblicitari cpv. Ma tu monetizzi tramite affiliate quindi devi assicurarti un click che poi si traduce in un acquisto di qualcosa.

Se riesci a fare un articolo che ti porta un tot di lead al mese stabili hai fatto una cosa molto difficile tanto più è alto questo "tot".

Statisticamente se fai 20.000 click il 2.5% di questi è il rateo migliore che si trasformerà in una lead. Realisticame poi è più basso perché ci sono varie incognite, per esempio se il link affiliate viene sovrascritto da un altro di un concorrente, se l'utente fa un rimborso etc.

Ma diamo per buono di essere bravissimi e ottenere la media maggiore quindi 500 leads, se 500 leads le traduciamo in Amazon Affiliates per esempio a seconda della nicchia ottieni cifre molto diverse.

500 leads su un pezzo di un Computer generano un tipo di revenue ma la concorrenza è molto più agguerrita. Mentre 500 leads su utensili da giardinaggio genereranno un altro tipo di revenue.
 

_TheAvenger_

Utente Silver
14 Luglio 2016
56
22
52
Considera questo esempio: ho un articolo dove promuovo un servizio molto ricercato che si posiziona bene su Google. La gente di quel settore ne ha bisogno per la sua attività, quindi è disposta a pagare per averlo. Diciamo che il sito a cui sono affiliata mi paga la metà del ricavato, e facciamo che il servizio in questione costa 100 €. Se faccio due vendite al giorno avrò già guadagnato 100 € quotidiani.

Altro esempio. Stessa situazione, ma servizio diverso che funziona con gli abbonamenti. Supponiamo che il piano mensile costi 170 € e che la mia commissione sia del 20%. Se riesco a far abbonare 30 persone avrò guadagnato circa 1000 € al mese.

Capisco il discorso su concorrenza e rimborsi ma... se lato SEO sei a posto e promuovi qualcosa che va forte immagino che non dovrebbero esserci grossi problemi. Tra l'altro di recente una persona è stata così gentile da condividere la sua esperienza con le affiliazioni e mi ha detto che c'è stato un periodo in cui riusciva a guadagnare con il pubblico italiano cifre a cinque zeri sfruttando le landing pages...

Io penso che il problema sia fondamentalmente capire come arrivare alle persone giuste e se il pubblico della tua nazione è interessato o meno...
 

Max Fridman

Community Manager
Amministratore
8 Agosto 2010
6,653
5,769
1,225
Considera questo esempio: ho un articolo dove promuovo un servizio molto ricercato che si posiziona bene su Google. La gente di quel settore ne ha bisogno per la sua attività, quindi è disposta a pagare per averlo. Diciamo che il sito a cui sono affiliata mi paga la metà del ricavato, e facciamo che il servizio in questione costa 100 €. Se faccio due vendite al giorno avrò già guadagnato 100 € quotidiani.

Altro esempio. Stessa situazione, ma servizio diverso che funziona con gli abbonamenti. Supponiamo che il piano mensile costi 170 € e che la mia commissione sia del 20%. Se riesco a far abbonare 30 persone avrò guadagnato circa 1000 € al mese.

Capisco il discorso su concorrenza e rimborsi ma... se lato SEO sei a posto e promuovi qualcosa che va forte immagino che non dovrebbero esserci grossi problemi. Tra l'altro di recente una persona è stata così gentile da condividere la sua esperienza con le affiliazioni e mi ha detto che c'è stato un periodo in cui riusciva a guadagnare con il pubblico italiano cifre a cinque zeri sfruttando le landing pages...

Io penso che il problema sia fondamentalmente capire come arrivare alle persone giuste e se il pubblico della tua nazione è interessato o meno...

Dipende da cosa vendi per la tua ultima affermazione si esattamente, quindi per rispondere alla tua domanda "il pubblico italiano basta per guadagnare bene?" forse "dipende" è la risposta giusta.
 
Banner pubblicitario per Bright Data su Inforge.net azienda di vendita Proxy, Data Collector e Content Unlocker
Supporta Inforge con una donazione