Discussione Checkra1n da VM con MacOS Mojave

Haxurus

Utente Bronze
4 Ottobre 2018
52
5
34
Salve ragazzi,
spero che abbiate trascorso bene queste vacanze.
Ora che sono tornato a lavorare vorrei provare a porre rimedio ad alcuni problemi che ho riscontrato con una macchina virtuale.
Tale macchina virtuale monta MacOS Mojave 10.15 completamente aggiornato all'ultima versione antecedente a Mac OS Sierra.
Il sistema host monta Windows 10 aggiornato all'ultima versione disponibile oggi (08/01/2020), ecco le specifiche del mio pc:
>> pc acpi basato su x64
>> controller USB:
>> controller host Intel(R) USB 3.0 extensible -1.0 (Microsoft)
>> hub radice USB (USB 3.0)
>> cpu: Intel(R) Core(TM) i7-6700HQ
>> RAM 16Gb
Il problema è nel riconoscimento e jailbreak del mio iPhone 6 con iOS 12.4.4. Il jailbreak viene eseguito tramite Checkra1n.
Tale procedura non da alcun problema, ne per mettere il telefono in modalità di recupero, ne per metterlo in DFU mode.
Il problema è nella fase di exploit: il mio telefono rimane con lo schermo nero e bloccato, mentre checkra1n (che uso a linea
di comando) non restituisce alcun errore, ma si blocca con la scritta "exploiting...".
Facendo un paio di ricerche, molti utenti sostengono che il problema si presenti in quanto serve che checkra1n lavori ad un livello
più basso rispetto a quello consentito normalmente.
Per fixxare tale problemi servirebbe abilitare VMware a manipolare i dati in maniera tale da "contattare" il chip del telefono
mentre viene fatto l'exploit.
Non ho davvero idee di come far ciò, su internet non ho trovato nessuna soluzione valida, ma magari non ho cercato io nei posti giusti.

Se mi aiutate, anche solo con idee, ve ne sarei grato.
Buona continuazione,
Haxurus.