Benvenuto su Inforge
Rimuovi la pubblicità e partecipa alla più grande comunità italiana sul mondo digitale presente sul web sin dal 2007.
Iscriviti
Icona release

Discussione Come funziona l'ITIS di Informatica

0xbro

Moderatore
24 Febbraio 2017
3,226
2,151
894
Bl4ckD0t ha rilasciato una nuova release:

ITIS Informatica - La storia di un ragazzino con la passione dell'informatica - La storia di un ragazzino ci racconta come funzioni l'ITIS Informatico

Tratto da una storia vera - Lettera di un ragazzino col sogno dell'informatica:

"Sono un ragazzino di 13/14 anni, mi piace l'informatica, ma tutti mi dicono di non andare all'ITIS, perché è 'inferiore' ai licei, ambiti da tutti gli altri miei compagni in gamba quanto me. Non riesco a capirne il perché però... Perché devo andare in un liceo che non mi lascerà nulla? Perché non posso andare a fare ciò che più amo?
Sai...

Leggi di più riguardo questa release...
 
Supporta Inforge con una donazione

0xbro

Moderatore
24 Febbraio 2017
3,226
2,151
894
Ciao, non può essere considerata una release, ti invito a ripostare nella sezione Fuori Tema
Non sono d'accordo, la release mira e permette di capire come funzioni un percorso di studi di informatica visto dagli occhi di un ragazzo che ne ha vissuta l'esperienza. Spostando lo scritto nella sezione "Fuori tema" farebbe sì di perdere il senso intrinseco del documento e il suo scopo.
 
Supporta Inforge con una donazione

brazenho

Utente Silver
22 Agosto 2014
75
29
58
Mah. Dico che condivido il fatto di seguire i propri sogni e quindi di scegliere la scuola che più ti si addice.
Io a 13/14 mi trovai davanti ad una scelta non tanto ardua: scelsi lo scientifico scienze applicate quasi ad occhi chiusi nonostante mio padre avrebbe preferito che frequentassi il tradizionale.
PRIMO ANNO
Dopo i primi mesi sembra andare tutto bene, solo italiano e geostoria erano le materie che più odiavo. Studiare l'Iliade e l'Odissea e passare il 90% delle ore di studio su quelle materie mi fece crescere l'odio verso queste discipline e chi le insegnava: sputare sangue su materie che non servivano a nulla e spendere il 10% del tempo su materie come matematica, fisica, chimica e informatica, dove peraltro ero abbastanza preparato (sì, ho un po' gonfiato le percentuali). Volevo tanto cambiare e andare a un itis
SECONDO ANNO: todo regular
TERZO E QUARTO ANNO
Nuovo prof di matematica (che andava molto a rilento)
Inglese: tutta letteratura e grammatica quasi zero
Nuova prof di italiano: il 3 fu di fuoco, il 4 di inferno.
Mi soffermo su quest'ultimo perché ci si mise in mezzo anche quello nuovo di storia e filosofia e una isterica di arte ("VOI SIETE UNA GENERAZIONE DI PIGRONI!!! NON LAVORATE!!!!!" fu quello che disse il primo giorno entrata in aula... ed era anche madre di famiglia) e niente... insufficienze a go go quell'anno. Volevo cambiare scuola e l'ipotesi itis tornò nella mia mente. Riuscii ad essere paziente e tutto per fortuna si risolse.
QUINTO ANNO
In quinto mi cambiarono italiano (la prof si trasferì vicino casa) e arte, ma la situazione studio non era molto diversa, solo il rendimento aumentò tutto di un botto. Maturità tutto OK.

Matematica e fisica non erano le mie materie preferite, ma ne nutrivo simpatia, solo che nell'arco del triennio avevamo un prof che non ci faceva fare nulla. Arrivavamo a giugno che ancora dovevamo fare più di metà programma, nel mentre studiavo matematica da autodidatta. Comunque ogni tanto confrontavo il programma di matematica mio con quello degli itis e la differenza è abissale
"mi sono confrontato con i liceali... ma com'è che noi abbiamo meno ore di loro e abbiamo fatto più argomenti??? Boh.. "
Chi è dell'itis sì, fa più argomenti, ma il come vengono affrontati farebbe ridere qualsisasi studente di uno scientifico.

Adesso sono all'università e mi trovo bene (per ora). Mi posso dire soddisfatto del percorso che ho intrapreso. Ognuno ha il suo percorso. Spaziare anche in materie non informatiche come matematica e fisica dà sempre un valore aggiunto (almeno per me è così). Poi sì, aver frequentato l'itis sempre con la passione dell'informatica è sempre una buona scelta, ma io ringrazio il cielo per non aver cambiato istituto. L'informatica al liceo l'ho sempre studiata da autodidatta anche se non in maniera intensiva, ma ora mi trovo in alcune materie con parte del lavoro già fatto (diciamo un misero 15% che è sempre un bel po'). Ero partito con un approccio con l'informatica: programmare e programmare imparando a memoria le istruzioni e gli algoritmi. Ora invece ho capito che tutto si basa su ragionamento, ottimizzazione, risoluzione di problemi sempre nuovi ed astrazione a non finire.
 
  • Mi piace
Reactions: zDanix e 0xbro

n0tting

Utente Bronze
14 Dicembre 2020
64
5
25
Bellissima storia, non capivo chi fosse Bl4ckD0t pero dopo qualche ricerca sul forum sono riuscito a capirlo
però solo vedendo il creatore della release si era capito che sarebbe stata una storia leggendaria.
Secondo il mio parere è la storia migliore di inforge.
 
  • Love
Reactions: 0xbro