Discussione Come funziona una rete?

Troublemaker

Utente Iron
18 Marzo 2022
2
2
0
7
Salve, vorrei fare una semplice domanda. Come funziona una rete? Partendo dalle aziende che forniscono la fibra (openfiber ecc.) agli isp, successivamente cosa succede? Riuscireste a dire tutti i passaggi in modo da capire come arriva la connessione a casa? Come è strutturata, quanti ip pubblici esistono e come sono suddivisi (server in varie zone di italia)? Vi ringrazio in anticipo!
 

0xbro

Moderatore
24 Febbraio 2017
3,906
150
2,786
1,525
Salve, vorrei fare una semplice domanda. Come funziona una rete? Partendo dalle aziende che forniscono la fibra (openfiber ecc.) agli isp, successivamente cosa succede? Riuscireste a dire tutti i passaggi in modo da capire come arriva la connessione a casa? Come è strutturata, quanti ip pubblici esistono e come sono suddivisi (server in varie zone di italia)? Vi ringrazio in anticipo!
  • La domanda è molto complessa e in parte non so risponderti, però posso dirti che:
    Il numero massimo di IPv4 disponibile è 2^32 (4,294,967,296), di cui però non tutti sono utilizzabili poiché alcune fasce di IP sono riservate agli indirizzi privati. 2^32 perchè un indirizzo ip è formato da 32 bit (8 ottetti). Attualmente sembrerebbe che gli IPv4 siano finiti, motivo per cui nei prossimi anni saranno sempre più usati gli IPv6, che mettono a disposizione 2^128 indirizzi (gli IP sono a 128 bit).
  • Gli ISP immagino che "comprino" fasce di indirizzi IP in modo da poterle assegnare ai propri clienti. Visto che però è possibile che abbiano molti più clienti che IP, come fanno ad assegnare un indirizzo univoco ad ognuno? Utilizzano una tecnica chiamata NAT in cui un'indirizzo ip pubblico gestisce in realtà multipli indirizzi IP privati, che vengono assegnati ai propri clienti. E' la tecnica che usa Fastweb, in cui a ognu utente viene assegnato un IP privato di classe A, ma in realtà multipli utenti escono poi su internet tramite lo stesso IP pubblico (ti consiglio di cercare sul forum poichè il funzionamento del NAT è stato discusso già più volte).
  • Le aziende che forniscono la fibra penso che forniscano solo il materiale "hardware", cioè i cavi e le componenti fisiche. Non hanno niente a che fare con la rete virtuale, sono solo degli "acceleratori" per permettere di navigare più velocemente.
  • La suddivisione degli IP dipende da chi li compra, non so esattamente come funzioni l'assegnazione però
 
  • Mi piace
Reazioni: Kode

Kode

Utente Emerald
10 Dicembre 2013
1,225
80
369
623
  • La domanda è molto complessa e in parte non so risponderti, però posso dirti che:
    Il numero massimo di IPv4 disponibile è 2^32 (4,294,967,296), di cui però non tutti sono utilizzabili poiché alcune fasce di IP sono riservate agli indirizzi privati. 2^32 perchè un indirizzo ip è formato da 32 bit (8 ottetti). Attualmente sembrerebbe che gli IPv4 siano finiti, motivo per cui nei prossimi anni saranno sempre più usati gli IPv6, che mettono a disposizione 2^128 indirizzi (gli IP sono a 128 bit).
  • Gli ISP immagino che "comprino" fasce di indirizzi IP in modo da poterle assegnare ai propri clienti. Visto che però è possibile che abbiano molti più clienti che IP, come fanno ad assegnare un indirizzo univoco ad ognuno? Utilizzano una tecnica chiamata NAT in cui un'indirizzo ip pubblico gestisce in realtà multipli indirizzi IP privati, che vengono assegnati ai propri clienti. E' la tecnica che usa Fastweb, in cui a ognu utente viene assegnato un IP privato di classe A, ma in realtà multipli utenti escono poi su internet tramite lo stesso IP pubblico (ti consiglio di cercare sul forum poichè il funzionamento del NAT è stato discusso già più volte).
  • Le aziende che forniscono la fibra penso che forniscano solo il materiale "hardware", cioè i cavi e le componenti fisiche. Non hanno niente a che fare con la rete virtuale, sono solo degli "acceleratori" per permettere di navigare più velocemente.
  • La suddivisione degli IP dipende da chi li compra, non so esattamente come funzioni l'assegnazione però
Aggiungo due cose perché mi diverte sempre discutere di ciò:
  • Le maschere delle subnet servono per determinare una dimensione della sottorete relativa al numero di IP relativamente disponibili.
  • Generalmente gli ISP acquistano queste maschere per determinare tali range, i parametri che definiscono sono praticamente l'IP iniziale e la maschera della subnet (che determina la "parte fissa" assegnata da ogni provider, ad esempio Telecom ha gli IP da 2.112.0.0 a 2.117.255.255).
  • Ogni azienda ha ovviamente più range acquistati in tempi diversi e assegnati in maniera fissa a zone specifiche (ad esempio TIM ti fa girare praticamente su un range ristretto di IP per ogni router, scambiandosi ogni volta che si ha una nuova connessione per evitare un overloading del dispatching degli indirizzi (furbi)) e ottimizzare l'assegnazione anche in relazione al NAT.
  • Ogni comunicazione, sito che visiti, web browser che utilizzi, dati geo-spaziali e temporali sono nei meta-data della comunicazione e passano SEMPRE per il servizio di routing del tuo ISP, quindi se non si usano VPN che evitano tale passaggio (ti colleghi ad un server VPN tramite channelling ma questo è un altro discorso), le tue informazioni sono sempre conosciute dal tuo provider, navigazione incognita o meno.
 

St3ve

Utente Jade
12 Ottobre 2011
2,280
5
1,585
678
Un po' di roba l'ho spiegata in questo thread, anche se forse è troppo dettagliato rispetto a ciò che ti interessa.

Ti rispondo in poche parole, ma ti invito caldamente a leggere con calma tutto il thread che ti ho linkato.

Come funziona una rete?
Internet è sostanzialmente una versione in larga scala della tua LAN casalinga: hai un po' di apparati collegati tra loro attraverso cavi o onde radio. Quando due dispositivi sono collegati tra di loro possono anche scambiarsi messaggi. Se il mio dispositivo non è direttamente collegato al tuo, per raggiungerti scrivo il tuo indirizzo e giro il messaggio a un mio vicino che a sua volta lo passa a un suo vicino e così via fino a raggiungere te. In particolare questo meccanismo di instradamento (in inglese: routing) dei messaggi (pacchetti) è il compito di un device particolare che si chiama router. Il router ha anche il compito di capire a che vicino è più conveniente inoltrare ogni messaggio; questo lo fa con le tabelle di routing (di cui ho brevemente accennato nel thread che ti ho linkato) e con protocolli tipo RIP e OSPF.

Riuscireste a dire tutti i passaggi in modo da capire come arriva la connessione a casa?
Non è che ti arriva la connessione, sei tu che ti attacchi. Sostanzialmente, è la tua presa telefonica di casa che è va a collegarsi (fisicamente, un po' come colleghi la lampadina alla rete elettrica) ad un apparato che fa parte di Internet. Se attacchi un router alla presa, vai a collegare il router ad Internet attraverso quella presa. Se colleghi un computer al tuo router, vai a collegare il computer ad internet attraverso il tuo router.


Come è strutturata, quanti ip pubblici esistono e come sono suddivisi (server in varie zone di italia)?
Un server è semplicemente un computer che quando riceve un certo tipo di messaggio ti risponde. Se configuri il tuo computer per comportarsi in questo modo, hai un server in casa tua. Adesso stai leggendo la pagina di inforge perché c'è un computer che risponde a un particolare tipo di messaggio (messaggio HTTP) inviandoti la pagina web che stai leggendo. Tu non sei direttamente collegato al server di inforge, ma sei collegato a un dispositivo che è collegato a un dispositivo che è collegato a un dispositivo (eccetra...) che è collegato al server di inforge. Quindi, il tuo messaggio riesce ad arrivare a destinazione e il server riesce a spedirti la risposta.

Per quando riguarda il numero di indirizzi ha già risposto 0xbro in modo esaustivo: ne esistono tanti ma non abbastanza, quindi si sono inventati un modo per "strizzare" tanti dispositivi in pochi indirizzi. Per risolvere definitivamente questo problema hanno inventato IPv6, dove ne esistono tantissimi. Sono suddivisi in modo geografico perché altrimenti le tabelle di routing diventerebbero troppo grandi (l'ho spiegato nel thread che ti ho linkato).
 

haxo

Helper
8 Maggio 2020
229
13
95
86
Come funziona una rete?
diciamo che se dovessi rispondere in modo completo alla tua domanda, ci metterei ore, e ore.

una rete non e' altro che il collegamento di piu' dispositivi.
ci sono i dispositivi principali che non possono mancare (router, switch [se cablata] , firewall[se integrato], modem.) .
e poi i dispositivi "secondari" come il tuo computer, il tuo telefono.

quanti ip pubblici esistono
gli ip o sono privati, o sono pubblici
privati = possono "navigare" solo nella rete privata, tipo un'intranet!
pubblico = puo' navigare su internet!

gli ip, possono classificarsi in:
ipv4: a cui ammette un numero matematico (scritto da @0xbro) DEFINITO.
prima o poi, i numeri e gli ip finiranno, per questo si passera' al suo fratellino maggiore, ovvero gli ipv6.

insomma, e' lunga la questione, piuttosto leggi un libro, oppure leggi qui -> https://it.wikipedia.org/wiki/Rete_di_computer