Benvenuto su Inforge
Rimuovi la pubblicità e partecipa alla più grande comunità italiana sul mondo digitale presente sul web sin dal 2007.
Iscriviti

2D Domanda sugli Storyboard fumetti

_Nymph_

Utente Bronze
30 Gennaio 2019
68
7
34
Ciao a tutti non so in quale giusta sezione dovevo scrivere, quindi scusatemi...
Volevo fare una domanda, volevo sapere se mi potete gentilmente dare consigli e aiutare a come posso fare gli storybaord per un fumetto, so che si inizia sui bozzetti e cose cosi però non riesco ad andare avanti, so disegnare bene anatomia ed ho capito la prospettiva, ora mi manca da fare una pagina di un fumetto, ma senza lo storyboard non posso fare nulla. Quindi perfavore aiutatemi.
Vi ringrazio in anticipo
 

SmoonStyle

Utente Platinum
11 Maggio 2014
4,019
810
689
Tieni conto che è come se stessi facendo la regia di un film, quindi la tua storia dovrà essere in maniera lineare senza troppo articolazioni: per prima cosa hai un soggetto o hai una pluralità di soggetti? Nel secondo caso è più facile e si possono disporre in modi diversi (ad esempio la creazione di 5 fumetti dove ciascuno racconta una vicenda di uno dei 5 personaggi). Una volta sviluppato il soggetto, non solo come è fatto (se alto/basso, afroamericano/europeo, ecc.) ma anche un qualche aspetto che lo possa rendere protagonista di una "speciale" narrazione. Successivamente si deve creare una controparte negativa (nei fumetti classici, ad esempio Batman, ha letteralmente una marea di nemici chi maggiori e chi minori) e far in modo di creare (non per forza in questa fase è necessario creare le tavole) una vicenda né troppo lunga altrimenti si possa ricadere nella ripetività né tanto meno troppo corta perché non sarebbe una storia ma sarebbe una piccola parentesi di un personaggi di un fumetto.
Dopo aver creato il soggetto, la controparte/antagonista, è una storia che narra le azioni e pensieri del protagonista si può passare alla fase preliminare delle tavole in quanto ogni riquadro dovrà rappresentare le azioni più rilevanti della storia quindi andrei prima a rivedere la stesura del testo per evidenziare quali potenzialmente andare a disegnare, una volta selezionate, darci dentro con i disegni stando ovviamente attenti alla posizione in quanto dovrai poi creare lo spazio necessario dove dovrai inserire appunto i fumetti e specialmente i discorsi dei personaggi. In questa fase dovrai prendere in mano i panni del dialoghista, ovvero dare quelle battute che i tuoi personaggi "dovranno imparare", secondo me l'unico trucco sarebbe quello di "immedesimarsi" in quel personaggio e vedere un pò cosa esce fuori. Dopo questa fase dovresti esserci a mio parere in quanto hai completato:
- personaggi
- storia
- disegni (azioni rappresentate)
- dialoghi
- - opzionale decidere se dargli un tocco di colore o meno (ad esempio Frank Miller utilizzare principalmente il bianco e il nero, raramente qualche colore, mentre altri ci danno dentro come dei matti)

Concludendo questa è una mia piccola riflessione su come affronterei la faccenda, poi ognuno è libero di esprimersi come meglio vuole e decidere di organizzarsi come meglio crede.
 
  • Mi piace
Reactions: _Nymph_

_Nymph_

Utente Bronze
30 Gennaio 2019
68
7
34
Tieni conto che è come se stessi facendo la regia di un film, quindi la tua storia dovrà essere in maniera lineare senza troppo articolazioni: per prima cosa hai un soggetto o hai una pluralità di soggetti? Nel secondo caso è più facile e si possono disporre in modi diversi (ad esempio la creazione di 5 fumetti dove ciascuno racconta una vicenda di uno dei 5 personaggi). Una volta sviluppato il soggetto, non solo come è fatto (se alto/basso, afroamericano/europeo, ecc.) ma anche un qualche aspetto che lo possa rendere protagonista di una "speciale" narrazione. Successivamente si deve creare una controparte negativa (nei fumetti classici, ad esempio Batman, ha letteralmente una marea di nemici chi maggiori e chi minori) e far in modo di creare (non per forza in questa fase è necessario creare le tavole) una vicenda né troppo lunga altrimenti si possa ricadere nella ripetività né tanto meno troppo corta perché non sarebbe una storia ma sarebbe una piccola parentesi di un personaggi di un fumetto.
Dopo aver creato il soggetto, la controparte/antagonista, è una storia che narra le azioni e pensieri del protagonista si può passare alla fase preliminare delle tavole in quanto ogni riquadro dovrà rappresentare le azioni più rilevanti della storia quindi andrei prima a rivedere la stesura del testo per evidenziare quali potenzialmente andare a disegnare, una volta selezionate, darci dentro con i disegni stando ovviamente attenti alla posizione in quanto dovrai poi creare lo spazio necessario dove dovrai inserire appunto i fumetti e specialmente i discorsi dei personaggi. In questa fase dovrai prendere in mano i panni del dialoghista, ovvero dare quelle battute che i tuoi personaggi "dovranno imparare", secondo me l'unico trucco sarebbe quello di "immedesimarsi" in quel personaggio e vedere un pò cosa esce fuori. Dopo questa fase dovresti esserci a mio parere in quanto hai completato:
- personaggi
- storia
- disegni (azioni rappresentate)
- dialoghi
- - opzionale decidere se dargli un tocco di colore o meno (ad esempio Frank Miller utilizzare principalmente il bianco e il nero, raramente qualche colore, mentre altri ci danno dentro come dei matti)

Concludendo questa è una mia piccola riflessione su come affronterei la faccenda, poi ognuno è libero di esprimersi come meglio vuole e decidere di organizzarsi come meglio crede.

Grazie mille della tua risposta, ma per migliorare nel disegnare lo storyboard? perchè ti spiego a disegnare sono bravo ma quando inizio a fare gli storyboard c'è mi fanno pena hahahah non riesco a guardarli.
 
Rodnia -  The Great Conqueror
Supporta Inforge con una donazione

SmoonStyle

Utente Platinum
11 Maggio 2014
4,019
810
689
Grazie mille della tua risposta, ma per migliorare nel disegnare lo storyboard? perchè ti spiego a disegnare sono bravo ma quando inizio a fare gli storyboard c'è mi fanno pena hahahah non riesco a guardarli.
Puoi provare a fare diversi esercizi ad esempio io proverei a scomporre un'azione, tipo un tizio che dà un morso a una mela. Nel primo frame disegni la mela su un tavolo, nel secondo la mano che si allunga a prenderla, nel terzo disegna l'avvicinamento della mela per essere mangiata e nel quarto far vedere il nocciolo della mela di nuovo sul tavolo. Ovviamente per ogni frame la prospettiva sarà singolare e unica di quel preciso istante, inoltre la realizzazione di un oggetto in 3d convertito in 2d è basilare. Comunque sia non credo esista un modo univoco per poter migliorare la storyboard..
 
  • Mi piace
Reactions: _Nymph_