Discussione News Il prossimo gioco della saga di The Witcher è in sviluppo

Max Fridman

Community Manager
Amministratore
8 Agosto 2010
6,857
641
6,418
3,171
the_witcher_new_game.png

Il prossimo capitolo di The Witcher, il gioco di ruolo tratto dall'omonima serie di romanzi e racconti di Andrzej Sapkowski, è attualmente in sviluppo presso CD Projekt Red.



CD Projekt Red non ha fornito alcuna informazione sulle piattaforme o una finestra di rilascio, ma ha rilasciato un'immagine teaser per il gioco che potrebbe essere conosciuto come The Witcher 4: un medaglione witcher con occhi rossi incandescenti, parzialmente coperto da un campo di neve, con la tagline "A New Saga Begins".

Inoltre, CD Projekt Red ha detto che invece del suo RedEngine interno, lo studio sta passando all'Unreal Engine 5 per il seguito di The Witcher 3: Wild Hunt del 2015. La mossa viene come parte di una "partnership strategica pluriennale con Epic Games", il produttore dell'Unreal Engine, ha detto CD Projekt Red in un comunicato stampa.

Questo non significa che l'editore CD Projekt venderà il prossimo gioco Witcher esclusivamente attraverso l'Epic Games Store - la società "non ha intenzione di rendere il gioco esclusivo per una vetrina", ha detto in una risposta su Twitter dall'account ufficiale del franchise Witcher.

Invece, la partnership di CD Projekt Red con Epic Games "copre non solo le licenze, ma lo sviluppo tecnico dell'Unreal Engine 5, così come potenziali versioni future dell'Unreal Engine, se rilevanti", secondo il comunicato stampa. Inoltre, gli sviluppatori dello studio polacco lavoreranno con Epic per "aiutare a personalizzare il motore per esperienze open-world".

Il gioco open-world sembra essere un obiettivo importante per l'Unreal Engine 5. Due delle prove di concetto più impressionanti del motore - "Lumen in the Land of Nanite", una tech demo per PlayStation 5 rilasciata sei mesi prima del lancio della console, e The Matrix Awakens, che Epic ha rilasciato gratuitamente su PS5 e Xbox Series X a dicembre - sono stati progettati per mostrare i modi in cui la tecnologia può rendere possibile una nuova generazione di giochi open-world.



"Siamo profondamente onorati dall'opportunità di collaborare con CD PROJEKT RED per spingere insieme i limiti della narrazione interattiva e del gameplay, e questo sforzo andrà a beneficio della comunità di sviluppatori per gli anni a venire", ha detto Tim Sweeney, fondatore e CEO di Epic Games.

C'è anche un altro elemento chiave di questo accordo: alleggerire alcuni degli oneri tecnologici dello sviluppo del prossimo gioco Witcher. Considerando lo stato pietoso in cui è stato lanciato il tanto atteso Cyberpunk 2077, sembra una mossa intelligente da parte di CD Projekt Red.

"Uno degli aspetti centrali della nostra trasformazione interna RED 2.0 è un focus molto più forte sulla tecnologia, e la nostra cooperazione con Epic Games si basa su questo principio", ha detto Paweł Zawodny, chief technology officer di CD Projekt Red, in un comunicato. Ha aggiunto: "È vitale per CD PROJEKT RED avere la direzione tecnica del nostro prossimo gioco decisa fin dalla prima fase possibile, poiché in passato abbiamo speso molte risorse ed energie per evolvere e adattare REDengine ad ogni uscita successiva. Questa cooperazione è così eccitante, perché aumenterà la prevedibilità e l'efficienza dello sviluppo, garantendoci contemporaneamente l'accesso a strumenti di sviluppo di gioco all'avanguardia".

Per ora, il prossimo gioco Witcher è l'unico titolo di CD Projekt Red sotto questa partnership con Epic. CD Projekt Red ha confermato lunedì che l'espansione precedentemente annunciata per Cyberpunk 2077 è ancora in fase di sviluppo nel RedEngine, la stessa tecnologia dietro il gioco base. Lo studio ha rilasciato l'aggiornamento next-gen di Cyberpunk 2077 il mese scorso.

Fonte: The Witcher.com | A new saga begins
 

Max Fridman

Community Manager
Amministratore
8 Agosto 2010
6,857
641
6,418
3,171
Ultima modifica:
Dal medaglione la saga si concentrerà sulla scuola della Lince, che viene fondata dai sopravvissuti della scuola del Lupo dopo la morte di Vesemir.

Db7kaoy-6fee958b-7385-41bf-8433-5c6a8b8cec77.octet-stream.jpg

The Lynx School appeared shortly after the official extinction of the School of the Wolf, when its remaining members, among them the notables Eskel, Geralt of Rivia and Lambert separated after Vesemir's death.

One, continuing his work as the last active member of the School of the Wolf, Eskel marching east (Some rumors indicate that he ended up joining the School of the Manticore) and Lambert, marching south, together with his lover Keira Metz in search of a new life.

It also appeared, due to the intention of the veteran cat witchers to recover the caravan that was their school, which had been captured by soldiers.

Informazioni prese da qui: The Witcher Fandom
 

Max Fridman

Community Manager
Amministratore
8 Agosto 2010
6,857
641
6,418
3,171
Il nuovo direttore creativo di The Witcher è lo stesso di Gwent.

With the news of a new Witcher game now in development at CD Projekt Red, it’s natural to want to know where the series will go next. Of course, it’s too early for any official word on that, but we now know who will be leading the way there: Gwent game director Jason Slama.

As announced on Slama’s personal Twitter account, Slama will serve as game director for the untitled Witcher project, which CD Projekt Red is currently staffing up for. As the head of Gwent, the stand-alone version of The Witcher 3: Wild Hunt’s excellent card game, Slama was part of a team responsible for huge overhauls and constant tweaking. While Gwent never caught on the way its competitors did, it consistently remained one of the more interesting games in the free-to-play competitive card game space.

Without reading too much into it, one can only hope that this is good news for those who hope for a minigame just as engrossing as Gwent was in The Witcher 3. After all, there’s got to be more than one card game played on The Continent, right?

 
  • Grazie
Reazioni: Alessandro17