Discussione La truffa dei Finti hacker che chiedono un riscatto in Bitcoin

czonta96

Utente Electrum
17 Gennaio 2022
196
60
121
199
Ultima modifica da un moderatore:
Questo scam nasce dall'idea - diffusa dai media - che una persona particolarmente esperta nel campo della programmazione, in grado di comprendere il funzionamento dei sistemi operativi e dei loro meccanismi di sicurezza (EDR, AV, AMSI, OSX Gatekeeper), sia automaticamente anche un impostore. Così un gruppo di pagliacci, decide di sfruttare l'ignoranza delle persone per lanciare quest'attacco di phishing, che colpisce in particolare chi si beve queste idiozie create dai media.

Referenza: https://messina.gazzettadelsud.it/a...bitcoin-d52e750a-2306-4de2-a5b5-0643774432aa/ - ma ce ne sono anche altre.

Un email sconosciuta, afferma che il vostro dispositivo è stato spiato per mesi, e minaccia la rovina della vostra reputazione qualora non paghiate un riscatto in Bitcoin. Il modo migliore per non cadere in questo tipo di truffa è informarsi da fonti reali, senza ascoltare i media, che hanno dipinto un'immagine tendenzialmente negativa... Ma di chi stiamo parlando esattamente? Di chi hanno dipinto quest'immagine negativa? Il termine hacker è davvero ambiguo, un hacker può essere chiunque... E non è assolutamente vero che sia necessariamente una persona cattiva. Chi sfrutta le conoscenze informatiche per commettere reati è semplicemente un criminale, è giunto il momento di smettere di etichettare come "hacker" qualcuno che ha rubato 500.000 dollari ad una multinazionale con un ransomware, ed etichettarlo semplicemente come criminale. Ha già molto più senso.