Discussione Opinione su RAID/virtualmachine

Riccard0

Utente Iron
4 Gennaio 2022
1
1
0
2
Buonasera a tutti,
volevo chiedere la vostra opinione su una configurazione RAID/virtual machine.
Vorrei metter su un piccolo server, intanto cosi', per far un po di prove con vari servizi
Avevo pensato di mettere il sistema operativo in raid5 (3x300gb SAS) e cartella /home in raid1 (2x146gb SAS).
Non so ancora se magari far lavorare la macchina virtuale su file immagine o direttamente sui dischi fisici.
in caso di "fault" di un disco non so cosa sarebbe piu' facile da recuperare; forse una configurazione con file immagine (OS) sul raid5 e accesso diretto fisico della /home sul raid1? Pero' vista la capacita' dei dischi, magari non volevo lasciar spazio inutilizzato e magari metter su una seconda VM...

Voi cosa ne pensate?
 

iltizio

Utente Emerald
1 Novembre 2009
922
60
521
594
Non capisco dove stia il problema. In caso un disco si rompe o sta per rompersi, lo stacchi dal raid, lo stacchi fisicamente, inserisci il nuovo disco fisicamente, inserisci il nuovo disco nel raid al posto di quello vecchio e lasci che il raid faccia il suo lavoro resyncando sul nuovo disco.

In teoria puoi anche creare un unico volume group, se usi lvm, con entrambi i device raid come PV e creare i vari LV che ti servono.

Se vuoi separare i due PV in due VG puoi farlo, ma consiglio di tenere lo spazio minore e raid1 per l'OS, mentre i dati sul raid più grande. Il sistema operativo occupa pochi GB e in caso di perdita dei dischi lo puoi reinstallare, i dati possono essere molti e se li perdi potrebbe essere difficile recuperarli.

In caso di virtualizzazione di solito si lascia fare il raid dall'host presentando i dischi virtuali della sotto dimensione necessaria alle VM.