Discussione Promo online, vale la pena lasciare i propri dati personali in cambio di soldi?

CAGE17

Utente Silver
3 Dicembre 2014
109
29
22
84
Ciao a tutti, vorrei aprire un piccolo dibattito..
La maggior parte delle promozioni che permettono di guadagnare attraverso i bonus di benvenuto (carte, wallet, trading etc) richiedono sempre le foto dei documenti oltre ad email e numero di telefono. Ora se per gli ultimi due il rischio è inferiore, quello che mi chiedo è: vale veramente la pena lasciare i propri documenti a piattaforme più o meno conosciute in cambio di 50€?
Più in particolare:
- esistono dei criteri con cui scegliete app e società affidabili?
- a livello finanziario, guadagnare 30€ da una promo fatta su un conto/sito estero (non so penso a TradeRepublic o BlackCatCard) deve essere segnalato sulle dichiarazioni dei redditi o esistono cifre minime?

Fatemi sapere cosa ne pensate
Io sinceramente credo che finchè si tratta di carte con iban italiano non vedo il motivo per cui non farle (e magari tenerle sempre attive a saldo zero), il discorso si complica quando si esce dal regime italiano, sia in termini di sicurezza dei documenti che a livello tassativo. Penso anche che chi ha a disposizione una rete di 30/40 persone fa bene a capitalizzare tutti i bonus disponibili (cercando sempre di sistemarsi a livello legale)
 

LucaAmE03

Utente Electrum
7 Agosto 2021
393
33
67
129
Ciao a tutti, vorrei aprire un piccolo dibattito..
La maggior parte delle promozioni che permettono di guadagnare attraverso i bonus di benvenuto (carte, wallet, trading etc) richiedono sempre le foto dei documenti oltre ad email e numero di telefono. Ora se per gli ultimi due il rischio è inferiore, quello che mi chiedo è: vale veramente la pena lasciare i propri documenti a piattaforme più o meno conosciute in cambio di 50€?
Più in particolare:
- esistono dei criteri con cui scegliete app e società affidabili?
- a livello finanziario, guadagnare 30€ da una promo fatta su un conto/sito estero (non so penso a TradeRepublic o BlackCatCard) deve essere segnalato sulle dichiarazioni dei redditi o esistono cifre minime?

Fatemi sapere cosa ne pensate
Io sinceramente credo che finchè si tratta di carte con iban italiano non vedo il motivo per cui non farle (e magari tenerle sempre attive a saldo zero), il discorso si complica quando si esce dal regime italiano, sia in termini di sicurezza dei documenti che a livello tassativo. Penso anche che chi ha a disposizione una rete di 30/40 persone fa bene a capitalizzare tutti i bonus disponibili (cercando sempre di sistemarsi a livello legale)
bhe tanto oramai... diamo i nostri dati ogni volta che usiamo i social.. tanto vale guadagnare qualcosa. Alla fine non abbiamo nulla da perdere ma solo da guadagnare. Ben venga che le compagnie preferiscano investire su di noi che non pubblicizzare i loro prodotti tramite altre compagnie