Rust GUIDA ITA [1/3] Consigli per principianti alla sopravvivenza

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Stefano Novelli

Fondatore
Amministratore
19 Novembre 2007
7,113
821
8,170
3,236
Ultima modifica da un moderatore:
RustLogo-Normal (1).jpg

Rust
è il nuovo popolare videogioco che combina i giochi FPS di sopravvivenza come Dayz a quelli di Mining e Crafting come Minecraft. Sebbene possa sembrare banale ai primi inizi, il gioco di per sè ha una difficoltà intrinseca difficile da padroneggiare, specialmente se si è poco avvezzi alla lingua inglese o se non se conoscono i principi fondamentali che stanno alla base del gioco.

Abbiamo quindi deciso di provarlo per voi, di carpirne la psiche dai primi attimi a quelli più maturi, delle evoluzioni personali e di gruppo che vi porteranno a diventare maestri del suddetto FPS, nella speranza che questo vi faccia divertire per tanti, tanti giorni a seguire.
Inziamo con i primi consigli del gioco!

Scelta del Server
Rust è un gioco solo multiplayer ed è per questo che potremmo definirlo un MMOFPS.
La scelta del server diventa dunque il primo passaggio chiave per crearsi la propria prima grande avventura: sebbene gli sviluppatori abbiamo creato dei server ufficiali, molte community hanno a loro volta sviluppato server di gioco definibili.
Possiamo suddividerli in due categorie: Vanilla e Custom.

I server Vanilla sono senza mod, quindi fedeli alla versione originale di Rust, mentre i server Custom sono di fatti stracolmi di modifiche al gioco che cambiano l'esperienza di quest'ultimo con l'utilizzo di mods non previste dagli sviluppatori.

Il seguito di questa guida farà riferimento ai server Vanilla, in quanto non è possibile fare una lista di tutti i tipi di server che attualmente sono in evoluzione all'interno del gioco.

Un consiglio che possiamo darvi è quello di scegliere server Italiani per una semplice ragione: in questo gioco poter comunicare rapidamente (e possibilmente con microfono) è fondamentale per evitare di essere oneshottati per aver violato una zona controllata da un clan, oppure nel caso in cui ci si trovi face-to-face contro un altro player e si vuole concludere pacificamente la situazione anzichè ritrovarsi in uno "stallo alla messicana".

La sopravvivenza
Difatti Rust è un gioco di sopravvivenza, ma da cosa?
Lo scopo del gioco è di sopravvivere a tutto ciò che vi è intorno ma nella maggior parte dei casi il vostro vero problema saranno gli altri players. Nulla esclude che dopo 1 ora di crafting sarete costretti a dover ricominciare da capo a causa di un player che vi ha sciacallato tutti i vostri averi.

La comunicazione ripeto è importante: vi permette di stabilire rapporti con le persone, di creare gruppi e di evitare inutili scontri.

Createvi un gruppo di non più di 3 persone, almeno agli inizi, vi permetterà di fare numero e di essere più aggressivi agli occhi degli altri players. Più avanti poi potete iniziare ad aumentare il gruppo ma questo dipenderà ovviamente dal tipo di players che siete.

Mai giocare da soli, o almeno, evitate di fare i lupi solitari. Aiutare i "barboni" (chiamati anche nudini, si insomma, quelli con solo la pietra in mano) potrebbe essere un'arma a doppio taglio.
Per quanto le vostre intenzioni possano essere buone, non lo saranno di certo quelle degli altri.

Il primo login
Al primo login si presenterà questa schermata:
1.jpg

Nella Item Slot avrete questi tre oggetti: una pietra, un medikit e una torcia.
Questi oggetti vi verranno consegnati ogniqualvota moriate.

La pietra è fondamentalmente la vostra arma primaria ma non solo: potrete usarla per raccogliere legna dagli alberi, spaccare pietre per raccogliere minerali (gli ore) e ovviamente uccidere qualunque cosa abbia degli occhi.
La raccolta con questo oggetto è abbastanza semplice: bisogna colpire un target interessato ripetutamente fino a saturarlo di risorse che vi verranno poi consegnate all'interno dell'inventario.

Il medikit è una forma di medicazione basilare che ha il compito di fermare le emorragie: quando avrete un'emorragia in corso sulla vostra status bar vi verrà mostrato lo stato Bleeding e, finchè non utilizzerete il medikit sopracitato, inizierete a perdere molto sangue.

La torcia è lo strumento base per muoversi durante la notte; senza luce, infatti, il gioco è difficilmente giocabile e sarà molto più complesso esplorare o evitare pericoli. L'utilizzo della torcia deve essere calibrato per due ragioni: la prima è il consumo repentino di quest'ultima (la consumerete in meno di 5 minuti), la seconda è di dare nell'occhio a possibili sciacalli nei paragi.

Come vediamo poi in basso a destra c'è la Status Bar dove vengono definiti 3 valori:
statusbar.jpg

Nella parte alta troviamo gli status di alterazione.
Questi possono essere di diverso tipo: Cold, Blooding, Injured, Poisoned e via dicendo.

Su Health abbiamo la barra della vita, su Food la fame del nostro giocatore e Rads sono le radiazioni che verranno assimilate quando ci avvicineremo ad aree radianti.

Esplorando il mondo di Rust
Nella maggior parte dei server Vanilla non ci sarà alcun riferimento di coordinate sul dove ci troviamo.
Il consiglio che posso darvi è di trovare l'unica strada che circumnaviga le montagne e da lì trovare una struttura di riferimento e di confrontare quindi tale posizione sulla mappa ufficiale di gioco (https://rustmap.net/).

Trovate poi uno spot di risorse più o meno variegato (non troppo, altrimenti vi ritroverete a droppare ad altri giocatori magari malitenzionati) e cercatevi un luogo che presto diventerà il vostro punto di ristoro; mi raccomando, scegliere un luogo che riuscirete a ricordarvi facilmente! Tale posto dovrà essere il meno possibile visibile agli occhi degli esploratori, altrimenti rischierete di venir sciacallati durante i periodi di disconnessione.

Fate attenzione alle cadute, altrimenti vi ritroverete infortunati per un po' di tempo.
injured.jpg

Iniziamo a raccogliere risorse
Come ogni gioco di crafting che si rispetti bisognerà dapprima raccogliere un numero di risorse sufficienti per poterci successivamente craftare (creare) gli oggetti base atti alla sopravvivenza.

Nello specifico, avrete bisogno di:
  • Wood (Legna)
  • Tessuto (Cloth)
  • Breast (Carne, sebbene la traduzione più corretta sia Petto di Pollo*)

La legna si può raccogliere ovviamente colpendo gli alberi e ci permetterà di costruire le fondamenta della nostra prima casa.
Ogni albero solitamente droppa un massimo di 13 unità di Wood ma ci sono degli stock in giro per la mappa che ne contengono fino ad un massimo di 60-70:
legnoblocco.jpg

Il tessuto e la carne si droppano dai mob (animali selvatici) che ruminano all'interno del gioco. Si possono raccogliere da maiali, cervi e galline.
cervo.jpg maialino.jpg
 

Allegati

  • tab.jpg
    tab.jpg
    42.3 KB · Visualizzazioni: 470
  • Mi piace
Reazioni: Nhoya
N

Nhoya

Re: [GUIDA ITA] Rust, consigli per principianti alla sopravvivenza (Parte 1)

Ottima guida veloce e intuitiva. Grazie per la fatica e l' impegno!
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.