Discussione Ufficiale Guida all'Anonimato completo online: Il Fattore Umano #3

Una Discussione Ufficiale punta a raccogliere tutte le informazioni su un argomento o un fatto di attualità, con costanti aggiornamenti da parte del creatore e dei partecipanti.

haxo

Helper
8 Maggio 2020
305
17
162
156
Ultima modifica da un moderatore:
Dopo aver precedentemente imparato i concetti base relativi al completo anonimato online, è necessario, oltre ad affidarsi a programmi esterni, tutelare umanamente e fisicamente se stessi, ma, sopratutto, utilizzare la logica.

1660294081410.png


Benvenuto caro utente di Inforge.
A seguito di avvenimenti esterni, ho deciso di creare una guida - aggiornata al 2022 (va bene anche per i prossimi anni) - con l'obiettivo di fornire un'introduzione alle varie tecniche di tracking online.

DISCLAMER: La guida è stata scritta per attivisti, giornalisti, informatori e brave persone che vengono oppresse da governi e altre fonti. In ogni caso, io e inforge.net non siamo responsabili delle vostre azioni. Ricordate che: l'articolo 27 della costituzione italiana riferisce che la responsabilità penale è personale.



Discussioni in ordine:


Se volessi avere ulteriori chiarimenti, sentiti libero di contattarmi su Telegram: @MotoreABamba

Guida all'Anonimato completo online: Il Fattore Umano #3​

Tempo di lettura stimato: 6 min






1    Introduzione

Siamo arrivati alla terza puntata di "guida all'anonimato completo online"", in primis ti ringrazio se hai seguito tutti gli articoli, in caso contrario, ti consiglierei di andare a controllare gli argomenti precedenti.

Oggi parleremo di una questione molto importante che a parer mio copre il 70/80% dell'anonimato online. Vedremo come alcune persone sono state identificate attraverso appunto il FATTORE UMANO e analizzeremo inoltre altri concetti base relativi all'argomento.​

2    Il Fattore Umano

Cosa vuol dire fattore umano? Ripeto: "è una questione molto importante che a parer mio copre il 70/80% dell'anonimato online".
Generalmente quando conosciamo una vasta gamma di informazioni che riguardano l'anonimato, possiamo stare tranquilli, o almeno in parte: il fattore umano è quel danno che fai a te stesso dopo che sei riuscito ad avere un buon livello di anonimato.

Quello che voglio dirti è: per restare REALMENTE anonimo devi usare la logica, devi ragionare e non affidarti solo al software. Per quanto questi programmi possano fare bene il proprio lavoro, se ci si espone tramite errori di "distrazione" o "comportamentali", tutto lo sforzo risulta vano.​

2.1    Primo Caso

Come riporta NBC NEWS, McCoy, un ciclista, ha ricevuto un'e-mail da Google a gennaio.

Era del team di supporto per le indagini legali di Google. Stavano scrivendo per far sapere al 30enne che la polizia locale aveva richiesto informazioni relative al suo account Google. Aveva sette giorni per comparire in tribunale se voleva bloccare il rilascio di quei dati.

Il dispositivo di McCoy era stato localizzato vicino alla scena di un furto con scasso avvenuto vicino al percorso che prende per andare in bicicletta al suo lavoro. Gli investigatori avevano utilizzato il mandato di geofence per cercare di scoprire l'identità delle persone i cui dispositivi si trovano vicino alla scena di un crimine nel momento in cui si è verificato.

Come molti di noi, McCoy aveva un telefono Android collegato al suo account Google e utilizzava molte app che memorizzano i dati sulla posizione: Gmail, YouTube e un'app di monitoraggio degli esercizi chiamata RunKeeper che si nutre dei dati sulla posizione di Google e che aiuta gli utenti a tenere traccia dei loro allenamenti, tutto tramite la semplice cronologia di maps delle posizioni.​


2.2    Secondo Caso

La seconda questione, riguarda Julian Assange, che COME LEGGE DOVRESTI CONOSCERLO (lo conosci vero?).
Julian è un giornalista che ha rivelato segreti di stato principalmente degli USA, portando la CIA / FBI / PENTAGONO a rivoltarsi verso lui. Ti consiglio di approfondire in quanto è una vicenda particolare.

Riguardo questo argomento è coinvolta una persona il cui nome è Chelsea Manning, un whistleblower (ovvero una persona che lavora per enti importanti come la CIA), il cui compito è condividere con questi ultimi tutti i crimini di stato di cui vengono a sapere.
A seguito dell'attacco alle Torri Gemelle l'undici settembre del 2001, diverse entità (fbi / cia / pentagono) iniziarono ad allargare il loro sistema di comunicazione, permettendo a molte persone di accedere a file segreti.
Chelsea Manning ebbe accesso ha tantissimi di questi files, che inviò poi a WikiLeaks (e quindi a Julian Assange).
Quello che poi fece Chelsea Manning fu confessare in chat ad un'altra persona (un giovane hacker, parliamo di Adrian Lamo) l'accaduto, confessando quindi la propria colpevolezza.

Come possiamo capire da queste storie, il fattore umano copre una fetta molto importante dell'anonimato. Possiamo utilizzare i migliori programmi del mondo, ma se siamo stupidi, quei programmi non ci serviranno a niente.​

1660294096766.png


3    "YourSelf"

Eh sì "YourSelf intendiamo tutte quelle informazioni che potrebbero riportare a te: ne vediamo qualcuna, per il resto, già sai, è logica :)

3.1    Metadati

Abbiamo precedentemente detto perché su internet essere anonimi è molto difficile, ma approfondiamo ulteriormente.
Cosa sono i metadati? Come possono esporre il mio anonimato?

I metadati (letterlmanete "dati per mezzo di un altri dati"), sono informazioni "nascoste" o ricavabili da altre informazioni esplicite che possono permettere di risalire alle tue attività o addirittura alla tua identità.

Sia che tu stia creando un documento sul tuo computer o importando una foto dal tuo telefono, i file memorizzano alcune informazioni personali nelle loro proprietà. Quando li divulghi, il tuo anonimato / privacy potrebbe essere compromesso in quanto i servizi di elaborazione del file potrebbero salvare, analizzare o addirittura rivendere tale informazione.​

Generalmente, i metadati si trovano in documenti informatici (word, pdf, e persino nelle foto associata alla geocalizzazione).

Perche sono pericolosi?
I metadati spesso includono:
  • la tua posizione
  • OS (sistema operativo)
  • geocalizzazioni
  • coordinate
  • l'orario di creazione
  • ultima modifica
  • modello della fotocamera/device
  • tanto altro

In che modo è possibile eliminare i metadati?
Generalmente, se parliamo di anonimato, ti consiglierei di utilizzare sempre una macchina Linux, tuttavia è possibile che questo non accada.
Puoi rimuovere i metadati in diversi modi:
  • Tramite Windows: file > proprietà > rimuovi proprietà; tuttavia sono molto scettico sull'eliminare i metadati attraverso windows​
  • Tramite Linux: è possibile utilizzare uno dei tanti strumenti, che permetta sia di visualizzare che eliminare i metadati.
    Tra questi ci sono mat2 ed exiftool:
    Rich (BB code):
    sudo apt-get install mat2 exiftool

3.2    Stilometria e Comportamento

Hai mai subito uno scherzo telefonico o cartaceo da parte di un tuo amico?
Molto probabilmente si, e ancora più probabilmente lo avrai sgamato subito.

Quando parliamo di stilometria, parliamo del modo in cui scrivi. Anche che non sembra, è possibile identificare una persona anche tramite questi elementi, per cui fai sempre attenzione a:​
  • parole che usi spesso​
  • il tuo dialetto​
  • formattazione del testo​
  • errori ortografici che fai spesso​
  • altro​
La stessa cosa vale per la grafia e calligrafia su carta: ci sono stati casi in cui delle persone sono state identificate a causa della loro stessa calligrafia. Fai sempre attenzione quando scrivi, cerca se possibile di evitare la scrittura a mano ed affidati, invece, alla stampa o ai ritagli.

Quando parliamo di comportamento parliamo del modo in cui navighi e nel modo in cui fai clic e i caratteri che utilizzi nel tuo browser, una sorta di fingerprint, ovvero tutte quelle informazioni che il tuo browser ha.​


4    Dati Biometrici e te stesso

Anche se hai utilizzato tutte le tecniche al mondo per diventare invisibile su internet, o almeno provarci, dovresti prestare molta attenzione a questa ideologia: “L'inferno sono altre persone, non te stesso”. Sei ancora tracciabile, tramite il Riconoscimento facciale avanzato.

Ci sono aziende come:
  • Google
  • Meta
  • Twitter
  • etc.
che utilizzano il riconoscimento facciale avanzato e il deep learning per creare delle mappe di geocalizzazione delle facce e tracciare appunto il maggior numero di persone possibili. Così come Google riconosce le persone all'interno delle foto del tuo Drive non è detto che non succeda la stessa cosa anche con la tua faccia contenuta nelle foto delle altre persone iscritte al BigBrother. Ciò potrebbe permettere a big G di ricondurre ogni foto direttamente a te e alla tua persona.

"haxo, e sticazzi?"
eh no.

Facciamo un esempio:
Se stai camminando in un luogo turistico, ad esempio la tua città: molto probabilmente apparirai nel selfie di qualcuno. Il problema arriva quando quella persona carica quella foto su alcune piattaforme che utilizzano lo strumento del riconoscimento facciale.
Tali piattaforme utlizzeranno sulle foto, algoritmi di riconoscimento facciale in modo da targetizzare quella foto, e ordinarla in rete, ed ecco qui, sei stato fottuto!​

4.1    Altri dati Biometrici importanti

"ok haxo, ora sono al sicuro!!!"
Ti piacerebbe! Non abbiamo ancora finito, ci sono altri fattori a cui dovresti fare attenzione. Te ne elenco qualcuno:

Telecamere di Videosorveglianza: queste possono
  • monitorare il tuo modo di fare
  • monitorare la tua posizione e i tuoi movimenti
  • leggere il tuo labiale
  • leggere il tuo comportamento degli occhi
  • leggere la tua andatura

5    Riassumendo...

Il modo migliore per essere anonimi, è quello di utilizzare la logica.
 

Alle2001

Utente Bronze
27 Gennaio 2017
95
8
18
47
Molto interessante, complimenti.
A tratti però il pezzo finale fa quasi un po' paura. Si potrebbe dire che non c'è modo di ottenere un anonimato definitivo. L'unico modo sarebbe non vivere più
 

haxo

Helper
8 Maggio 2020
305
17
162
156
Molto interessante, complimenti.
A tratti però il pezzo finale fa quasi un po' paura. Si potrebbe dire che non c'è modo di ottenere un anonimato definitivo. L'unico modo sarebbe non vivere più
certo! (ovviamente scherzo, forse)

comunque io sto parlando di casi particolari, come Giornalisti che lavorano con persone "Particolari", o persone stesse "particolari";
 

SmoonStyle

Utente Jade
11 Maggio 2014
3,458
45
1,003
884
Personalmente ritengo che non sia sufficiente utilizzare la logica, ma anche il buon senso e la razionalità inoltre c'è da aggiungere che non è possibile ottenere un livello tanto alto di anonimato, a meno che tale persona non decida di staccarsi completamente dalla rete (oggi oramai è impossibile). Il caso Assange è stato particolarmente tenuto sott'occhio per parecchio tempo con tutti quei dati e informazioni che WikiLeaks deteneva, ma è anche vero che diffondere (per quanto globalmente riconosciuto il diritto di divulgazione) dati così importanti e segreti avrebbe creato prima o poi un qualche scompenso.
 
  • Mi piace
Reazioni: onionTool