Mod Switch RetroArch l'emulatore completo per più sistemi

DjCanigia

Moderatore
20 Agosto 2012
2,971
197
2,335
1,509
Ultima modifica:
artboard.png

RetroArch l'emulatore completo per più sistemi
RetroArch è un raccoglitore di emulatori ed è presente su quasi tutti i sistemi che possono essere modificati (PS3, PSP, PS4, Switch, DS ecc..) e permette l'emulazione di molteplici console.
Nello specifico per la Nintendo Switch permette di emulare:

  • 2048
  • 3DO
  • Amstrad CPC 6128
  • Atari 2600
  • Atari 7800
  • Atari Lynx
  • Bandai WonderSwan (Color)
  • Commodore 64
  • Doom
  • DOSBox
  • Final Burn Alpha
  • Game Boy, Game Boy Color und Game Boy Advance
  • Intellivision
  • Magnavox Odyssey 2
  • MAME
  • MSX
  • Neo Geo Pocket (Color)
  • NES und Famicom
  • Nintendo 64 (nur per Title-Takeover, nicht übers Album!)
  • PC-Engine (CD)/Turbografx16
  • Pokémon Mini
  • SEGA Master System und Game Gear
  • SEGA Mega Drive/Genesis
  • SNES und Super Famicom
  • Sony PlayStation 1
  • Supergrafx
  • Vectrex
  • Virtual Boy

1    Occorrente

  • La scheda SD deve essere necessariamente in FAT32 e non in EXFAT questo perchè quest'ultimo non è supportato da RetroArch e potrebbe corrempere i file.

2    Installazione

Scompattate l'archivio e inseritelo nella scheda SD della Switch così com'è.

3    Configurazioni consigliate

Interfaccia utente -> "Mostra impostazioni avanzate", impostare su ON
Driver

  • Video: gl
  • Audio: switch_audren_thread
  • Menu: ozone (per il menu di switch), xmb (XMB simile a quello della PS3)
Video
  • Aspect Ratio: Core provided
  • Threaded Video: On
  • Sincronizzazione verticale (VSync): On
  • Bilinear Filtering: (On = immagine più morbida ma sfocata, Off = immagine più dura ma più nitida)
Input comandi
  • Menu Toggle Combo Gamepad: L3 + R3 (fare clic su entrambi gli stick per aprire il menu RetroArch - naturalmente è possibile scegliere qualsiasi combinazione, ma con gli stick ci sono meno conflitti)
Configurazione
  • Save Configuration on Exit: On
Salvataggi
  • SaveRAM Auto Save Interval: 10 secondi (opzionale, ma consigliato)
  • Auto Save/Load State: On (opzionale, ma molto utile)
  • Save runtime log: Entrambe le opzioni sono impostate su "On" e RetroArch registra il tempo di riproduzione.
Frame Throttle
  • Rewind
    • Supporto Rewind: Off (può essere attivato per i vecchi sistemi)
Achievements
  • Qui tutto è opzionale, è possibile collegare un account RetroAchievements. Tuttavia, la maggior parte degli obiettivi sono solo per le versioni statunitensi dei giochi!
User
  • Language: Imposta la lingua a tuo piacere

4    Avviare le ROM

RetroArch utilizza delle playlist che indicano quale ROM si trova e quale emulatore deve essere utilizzato per essa. Si tratta di normali file di testo situati in "/retroarch/playlist". Non è necessario crearle manualmente: RetroArch contiene uno scanner di giochi che inserisce e classifica automaticamente le ROM!

Per funzionare, sono necessarie ROM e immagini valide. Una ROM valida di Super Mario Bros. si chiama, ad esempio, "Super Mario Bros. (Europe) (Rev A).nes" e ha la somma CRC32 "7D5FAA58". È possibile trovare informazioni sulle ROM su DAT-o-MATIC e Redump.org.

È sufficiente posizionare le ROM da qualche parte sulla scheda SD (la cosa migliore è creare una sottocartella per ogni sistema da emulare), navigare in RetroArch in "Importa contenuto" -> "Scansiona directory" ed eseguire la scansione della directory creata. Se un gioco non è elencato, molto probabilmente si tratta di una ROM non valida. È anche possibile impacchettare le ROM in uno ZIP o 7z per risparmiare memoria! Tuttavia, non è consigliabile farlo con giochi di grandi dimensioni (PS1, PSP, ecc.).

Inoltre, i giochi per PlayStation 1 dovrebbero essere disponibili come "BIN" con un "CUE" e non come "ISO"!

5    Cover

Per le cover è possibile scaricarle tramite l'aggiornamento online dei pacchetti cover dell'applicazione. Oppure è possibile scaricarle manualmente da thumbnails.libretro.com già con la struttura corretta delle cartelle. Le copertine devono avere lo stesso nome della ROM (meno il suffisso). Ad esempio , per Pokémon Edizione Smeraldo, la copertina deve trovarsi nella seguente posizione:
"/retroarch/thumbnails/Nintendo – Game Boy Advance/Named_Boxarts/Pokemon – Smaraldo-Edition (Italy).png"

6    Emulazione Nintendo 64

È necessario scaricare "Mupen64Plus-Next" dal Core Updater di RetroArch.

Se si desidera personalizzare i controlli, creare/modificare il file "/retroarch/config/remaps/Mupen64Plus-Next-OpenGL/Mupen64Plus-Next OpenGL.rmp".
Al momento la configurazione imposta i pulsanti come segue:
  • ZL & ZR: pulsante Z
  • A: pulsante A
  • B: pulsante B
  • X e Y: non assegnati
  • Il resto è standard (levetta destra: pulsanti C, levetta sinistra: levetta analogica, ecc.).

7    Emulazione Playstation 1

Avete bisogno di un BIOS scaricatelo da qui.
Inseritelo in "/retroarch/cores/system".

Purtroppo lo scanner dei giochi non funziona per i giochi PS1, quindi è necessario creare una playlist manualmente. L'editor di playlist online può aiutarvi.
Dalla v1.8.2 è integrato uno scanner manuale dei contenuti!

Per i giochi multidisco, consultare la documentazione di Libretro. Alcuni giochi (come Final Fantasy 9) hanno anche una protezione anticopia: in questo caso è necessario un file SBI, da inserire nella stessa cartella del gioco con lo stesso nome del CUE (senza l'estensione, ovviamente).

NON ZIPPARE LE ROM! Altrimenti si verificheranno crash durante il caricamento.

Si consiglia inoltre di overcloccare la CPU a 1224 o 1581 MHz, ma solo quando si sta utilizzando e non per un periodo di tempo prolungato! Per alcuni giochi potrebbe essere necessario aumentare la latenza audio a 80 (l'impostazione predefinita è 64) in "Audio -> Latenza audio (ms)".

8    Emulazione PSP

È possibile ottenere l'ultima versione del core PPSSPP tramite il Core Updater.

Una volta avviato il gioco, è necessario impostare il core della CPU su "jit" nelle impostazioni del core (combinazione di menu e poi "Opzioni"). Se si modificano le opzioni del core, è necessario uscire e riavviare immediatamente il gioco, altrimenti l'emulatore si bloccherà!

I rallentamenti video sono normali; ciò è dovuto alla mancanza di accelerazione hardware per il decoder. Tuttavia, i filmati funzionano. Potrebbe essere necessario disattivare entrambi gli speedhack in caso di problemi di compatibilità.

Per risparmiare memoria, è anche possibile comprimere le ISO come CSO. Tuttavia, lo scanner del gioco non le riconoscerà più, quindi è necessario modificare manualmente la playlist (vedere la scheda PS1).

Per Dissidia 012: lo stick sinistro sembra funzionare solo in quattro direzioni; come soluzione, è sufficiente posizionare lo stick sinistro sul D-pad nelle impostazioni del Core alla voce "Controlli" (salvare il file Game Remap!) e cambiare i controlli da analogici a D-pad nelle impostazioni di Dissidia.