Discussione Ufficiale I migliori videogiochi che hanno segnato il 2021 e che devi assolutamente giocare

Una Discussione Ufficiale punta a raccogliere tutte le informazioni su un argomento o un fatto di attualità, con costanti aggiornamenti da parte del creatore e dei partecipanti.

Max Fridman

Community Manager
Amministratore
8 Agosto 2010
6,802
622
6,111
3,168
Ultima modifica:
top-10-best-games-of-2021-1.jpg



Il 2021 è ormai al termine, anche quest'anno è passato con la pandemia di COVID-19 a condizionare le nostre vite, similmente agli scorsi due anni ormai.
Anche la produzione di videogiochi è ormai condizionata da questo virus, con svariati titoli che slittano da un anno all'altro, rendendo ormai sempre meno eccitante il calendario delle uscite.

Tuttavia, nonostante i problemi, è rassicurante vedere come l'industria stia comunque rispondendo alle difficoltà. Abbiamo avuto, nonostante tutto, un anno vario, bellissimo, disorientante e che ha raggiunto picchi altissimi in svariate categorie dall'RTS, al simulatore di guida, allo sparatutto soprattutto nella categoria del gioco indipendente.

E' stato persino difficile non elencare tantissimi giochi di quest'ultima categoria, molti titoli ci hanno sorpreso per la loro qualità, portati a compimento da un team piccolo ma ricchi di dettagli. Abbiamo cercato di raccogliere in un'unica discussione tutti i videogiochi che hanno caratterizzato questo 2021, ma è stato un compito arduo, molti sono stati tagliati per non rendere l'elenco interminabile.

Ma lascerò parlare i giochi al posto mio.​







deaths-door.jpg

1    Death's Door


Death's Door è un gioco d'avventura isometrico con visuale dall'alto che aggiorna la formula tradizionale di Legend of Zelda con un po' di stile alla Dark Souls. Tu interpreti un piccolo corvo che lavora come mietitore, un raccoglitore di anime per l'agenzia governativa che gestisce l'aldilà. Naturalmente nulla è come sembra, si scoprirà rapidamente che c'è una grande cospirazione in corso: La morte stessa è stata fatta prigioniera, e l'ordine naturale delle cose può essere preservato solo esplorando le profondità di dungeon sapientemente progettati tutti sorvegliati da minacciosi boss.

best game_inforge_1.png

In un anno segnato da diversi grandi giochi di avventura, Death's Door si distingue per tutti i piccoli dettagli messi al posto giusto. Il combattimento è veloce, soddisfacente e preciso, con nemici abbastanza vari da rendere ogni dungeon unico. La sua curva di difficoltà costante ti facilita le sfide più punitive, e gli aggiornamenti simili a quelli dei Souls ti aiutano a continuare a migliorare. Gli enigmi sono abbastanza dettagliati da richiedere riflessione e sperimentazione, ma non sono mai frustranti. Forse la cosa più importante è che lo stile grafico del gioco è assolutamente splendido, dotato di una nota inquietante che lega i personaggi spesso adorabili del gioco con la tristezza e l'umorismo del suo mondo.

Niente di tutto questo è nuovo o innovativo, necessariamente. Ma ciò che Death's Door manca in originalità, lo compensa con la cura di tutti questi piccoli dettagli, che alla fine si sommano in uno dei migliori e più memorabili giochi di avventura top-down degli ultimi anni.​






deathloop.jpg

2    Deathloop




Molto è stato detto sullo stile artistico di Deathloop, sul combattimento coinvolgente e sulla struttura così sperimentale delle missioni che lo costituiscono. Ma la sua caratteristica distintiva, per me, è la sua ambizione.
best game_inforge_2.png


Svolgendosi sull'isola di Blackreef nel corso di una singola giornata, Deathloop è un esercizio di attenta esplorazione.

Ritornando nei vari quartieri dell'isola in diversi momenti della giornata, posso accedere a nuove scorciatoie, scoprire nuovi nascondigli di armi e sentire un nuovo pettegolezzo che altrimenti potrei essermi perso. Posso organizzare una sequenza di eventi letali che culmineranno nella morte degli otto cattivi di Deathloop, come una sequenza di tessere di un domino che poi ci porterà infine ad un cadavere.

Tutto questo può essere travolgente. Ma anche molto snervante. Se si perde un dettaglio cruciale durante una partita, si potrebbe non avere nulla di nuovo su cui costruire nel "loop" successivo, dovendo quindi investigare meglio. In Deathloop, è facile rimanere bloccati.

Ma nonostante ciò, Deathloop riesce a fare l'impossibile, rendendo il gioco unico nel suo genere grazie agli sforzi del team di sviluppo Arkane Studios. Arkane ha fatto passi incrementali per evolversi come studio da decenni ormai. E Deathloop rappresenta un salto enorme.​







ruined_king_a_league_of_legends_story.jpg

3    Ruined King: A League of Legends Story




Ambientato nel mondo di Runeterra dell'universo di League of Legends, Ruined King: A League of Legends Story racconta una storia ricca di protagonisti provenienti dal gioco MOBA di Riot. Per i giocatori di League of Legends, è una festa di riferimenti e relazioni raramente messi in mostra nel materiale originale. Ma è anche accessibile per i nuovi giocatori, mostrando un mondo ricco di storia senza mai richiedere una conoscenza pregressa dell'ambientazione.
best game_inforge_3.png

Il mondo di Ruined King è solo una parte di ciò che lo rende grande, però. Il combattimento a turni è anche uno dei sistemi di combattimento più unici mai visto, con il tempo di lancio di ogni abilità che gioca un fattore importante nel flusso della battaglia. Ogni personaggio può essere costruito e personalizzato in modi diversi, dando ai giocatori una buona ragione per rigiocare il titolo e un incentivo per provare varie composizioni della squadra.

Ruined King rappresenta anche un grande inizio nella più ampia iniziativa di Riot per attirare i giocatori in questo mondo, per mostrare perché League of Legends ha avuto così tanto successo per così tanto tempo. Ruined King è una nuova via d'accesso a questo mondo. Quindi, Ruined King non solo eccelle come RPG, è uno strumento ancora migliore per introdurre nuovi fan al mondo di Runeterra.​






age_of_empires_iv.jpg

4    Age of Empires 4




I giochi di strategia in tempo reale stanno tornando in auge. Direi che potrebbero essere all'apice di un rinascimento. Age of Empires 4 è sicuramente un esempio molto calzante per questa affermazione.
best game_inforge_4.png

L'ultimo RTS di Relic Entertainment sembra essere stato fatto durante l'epoca d'oro dei giochi di strategia in tempo reale, quando i LAN party illuminavano i piani dei dormitori e un gioco Command & Conquer poteva vendere 1 milione di copie in un mese. Age of Empires 4 comprende migliaia di anni di battaglie, rancori e intrighi storici. È epico e raffinato nelle sue meccaniche. Le sue fazioni sono diverse e asimmetriche e conferiscono al gioco un flusso diverso ogni volta che si sventola la bandiera di un nuovo esercito.

Più di ogni altra cosa, Age of Empires 4 sembra semplicemente immenso. Le sue missioni della campagna sono cariche di dramma storico, ogni scontro è tanto una prova di forza tattica quanto di abilità diplomatica. Gli intermezzi in stile documentario conferiscono un valore di produzione che è stato assente dalla stragrande maggioranza dei giochi RTS negli ultimi dieci anni. Age of Empires 4 è un grande promemoria di quanto colossale possa essere la strategia in tempo reale quando uno studio ha il tempo e le risorse necessarie per portarla in vita sui nostri schermi.​






unsighted.jpg

5    Unsighted




Unsighted usa il tempo contro di voi. Nel suo lontano futuro, ai robot è stata donata capacità senziente da un materiale alieno chiamato Anima che si è schiantato sulla Terra. Sfortunatamente per questa cultura robotica in erba, la risorsa si sta esaurendo rapidamente, quindi ogni robot - dai vostri amici ai negozianti agli estranei che vagano per il villaggio ripetendo la stessa manciata di battute - ha un orologio che fa il conto alla rovescia fino a segnare il momento in cui perderanno conoscenza.

best game_inforge_5.png

La maggior parte di Unsighted è una solida avventura 2D in stile Zelda con un cast di personaggi sopra la media e una direzione artistica carina (ma a volte difficile da navigare). Ma il ticchettio dell'orologio dà ai dungeon familiari e alle fetch quest un'urgenza sconosciuta. Voglio davvero cercare un'arma bonus in un edificio abbandonato, sapendo che ogni secondo che passo fuori dal percorso principale significa la morte di un altro personaggio, probabilmente uno che potrebbe aiutarmi nel mio viaggio?

Le scorte di questo prezioso Anima sono state nascoste in tutto il mondo. Con esso, posso scegliere chi vive e chi muore - incluso il mio personaggio. In ogni caso, la soluzione è temporanea. Un pacchetto di Anima concede solo 24 ore in più.

Potreste evitare Unsighted, preoccupati che queste scelte sarebbero state troppo stressanti, troppo colpevolizzanti. Ma piuttosto che essere sopraffatti, troverete serenità nella mancanza di speranza insita nel gioco. Alla fine, non salverete tutti - non potrete salvare molti dei vostri personaggi preferiti. Ma ho usato ogni risorsa e ogni momento, per raggiungere una conclusione più grande di me o di ogni singola persona.

È tutto un po' cupo e spinoso, mettere così tante vite nelle mani del giocatore. Ma non è quello che fa la maggior parte dei videogiochi? Unsighted ha semplicemente il coraggio di andare fino in fondo, ricordandoci che essere l'eroe al centro del mondo significa prendere decisioni senza vittoria. Ecco una fantasia di potere in cui il potere è un bene finito.​






metroid_dread.jpg

6    Metroid Dread




La serie Metroid ha prodotto alcuni dei videogiochi più influenti della storia. Ma non ha visto la stessa cadenza di rilascio degli altri grandi franchise di Nintendo, come Mario e The Legend of Zelda.
best game_inforge_6.png
Metroid Dread, nelle mani di MercurySteam, è il primo titolo completamente nuovo di Metroid 2D da Metroid Fusion nel 2002, ed è così buono che solleva una domanda frustrante: Perché abbiamo aspettato così tanto per un nuovo gioco di Metroid?

MercurySteam sfrutta appieno la nuova generazione. Samus si controlla come mai prima d'ora, con nuove mosse acrobatiche, una mira raffinata e un contrattacco che passerà alla storia come una delle meccaniche più soddisfacenti dell'anno. Lo sfondo si anima con accennando un boss che apparirà sullo schermo, o, in alcune delle migliori scene del gioco, con il boss stesso. La storia del gioco è più ricca di sfumature e approfondita che in qualsiasi altro Metroid.

Oltre che tutti gli aggiornamenti tipici di un titolo moderno, MercurySteam ha anche un'ottima conoscenza dei fondamenti di un gioco Metroid. È un guscio moderno su ossa appena lucidate, con lo sviluppatore che bilancia perfettamente convenienti aiuti con la difficoltà classica della serie.

Dread è un gioco che vale la pena aspettare da decenni, ed è la prova che pulizia, meccaniche precise e un po' di modernità possono fare molto.​



forza_horizon_5.jpg

7    Forza Horizon 5



È facile essere sprezzanti nei confronti dei giochi sportivi e dei giochi di corse - alzare lo sguardo di tanto in tanto e dire: "Oh, ne hanno fatto un altro di quelli, eh? Ma c'è una serie di motivi per cui Forza Horizon 5 ha catturato lo zeitgeist questo autunno come nessun'altro titolo precedente in entrambi i franchise di Forza Horizon o Forza Motorsport.

best game_inforge_7.png
Si tratta di un capolavoro tecnico formidabile per la Xbox Series X, naturalmente, con una modalità di performance a 60 fotogrammi al secondo che non sacrifica molta fedeltà rispetto alla modalità 4K. Lo sviluppatore Playground Games, con sede nel Regno Unito, cattura splendidamente la geografia e i biomi molto variegati del Messico, e gestisce la rappresentazione del sud america con un grado incoraggiante di consapevolezza e sensibilità culturale. Il gioco inizia con una sequenza introduttiva che fa pompare il sangue. E anche se la sua gamma di attività può occasionalmente sopraffare i sensi, significa anche che c'è sempre qualcosa da fare, sempre un altro evento o obiettivo dietro la prossima curva.

Naturalmente, il successo di Forza Horizon 5 è anche dovuto in gran parte a Xbox Game Pass, un servizio la cui base di utenti ora conta decine di milioni di persone. La sua presenza in questo catalogo non è la sola cosa che lo rende grande un gioco. Potreste aver deciso di provare Forza Horizon 5 per capriccio, solo perché era disponibile gratuitamente. Ma se gli avete dedicato una quantità significativa di tempo, c'è una buona probabilità che vi abbia afferrato come le gomme da fuoristrada afferrano i sentieri sterrati scavati nella giungla messicana.​






halo_infinite.jpg

8    Halo Infinite




Il franchise di Halo è stato una potenza dell'industria videoludica per due decenni. I suoi titoli hanno vinto innumerevoli premi e riconoscimenti, e sono stati nominati gioco dell'anno e persino gioco del decennio. Tutto questo per dire che: Halo è iconico. Quindi potrebbe non essere sorprendente vedere Halo Infinite, il sesto capitolo del franchise principale, presente nella lista di quest'anno.
best game_inforge_8.png


Ma Halo Infinite non è qui solo per la sua eredità. Ciò che rende Halo Infinite speciale è il modo in cui si sente contemporaneamente come derivi da due decenni di Halo e anche come sia completamente nuovo. È sia un rinvigorimento che una reinvenzione del franchise. Il nostro protagonista preferito geneticamente migliorato sta ancora risolvendo i problemi della galassia sparando a orde di cattivi alieni anche in questo gioco - ma è anche molto di più.

Infinite porta Halo in una mappa semi-aperta con una combinazione di missioni storia, luoghi segreti ed eventi globali. C'è ancora un sacco di lavoro per il nostro super-soldato, devi anche salvare squadre di marines bloccati dai nemici, distruggere torri di controllo e recuperare le basi UNSC. Halo Infinite è la storia di un intero mondo (aperto), piuttosto che quella di un solo soldato.

Inoltre, la semplice aggiunta dell'ormai famoso Grappleshot - il rampino da polso di Master Chief, che permette acrobazie mai viste prima nella serie - è sufficiente per metterlo in corsa per il gioco dell'anno.​






it_takes_two.jpg

9    It Takes Two




Nel gioco, voi e il vostro partner co-op interpreterete i genitori Cody e May, che sono stati magicamente trasformati in bambole dopo aver dato la notizia alla figlia che stanno divorziando.

best game_inforge_9.png
Ogni livello introduce una nuova meccanica progettata intorno all'ambientazione di quell'area, ma anche in questo caso It Takes Two cambia costantemente il modo in cui la meccanica viene utilizzata. Cody può sparare chiodi in un muro in modo che May possa oscillare su di essi con il gancio del martello, ma questo è solo un modo in cui questi strumenti possono essere utilizzati.

Gli ambienti sono così densi di attività che sembra di essere lasciati liberi in un parco a tema, voi e il vostro compagno vi chiamerete costantemente quando troverete qualcosa di nuovo con cui interagire. I mondi sono densi di mini-giochi, enigmi, platform, rotaie, e pieni di sequenze d'azione tutte con la cooperazione al loro centro. C'è persino una battaglia dall'alto in stile RPG in cui bisogna combattere attraverso un castello fantasy come guerriero e mago. È come se il gioco fosse stato fatto per qualcuno con la capacità di attenzione di un bambino.

È così rinfrescante giocare un gioco co-op che non sia totalmente arcade, It Takes Two è probabilmente uno dei migliori giochi multiplayer mai realizzato.​






returnal.jpg

10    Returnal




I recenti roguelikes hanno preso quello che originariamente era un genere difficile e lo hanno reso molto più accessibile, con miglioramenti progressivi e impostazioni di difficoltà.
best game_inforge_10.png
Returnal, dallo sviluppatore Housemarque, va in un'altra direzione. È un gioco d'azione in 3D enormemente punitivo che lascia pochissimo spazio all'errore. Eppure, grazie a una trama fantascientifica selvaggia e una grafica mozzafiato, Returnal introduce il genere a un pubblico molto più ampio.

Il gioco ha attirato alcune critiche ragionevoli al momento del lancio per la sua totale mancanza di un sistema di checkpointing, in quanto alcuni crash potevano spazzare via alcune ore di gioco. Ma grazie al supporto post-lancio, Returnal ora ti permette di abbandonare la partita in qualsiasi momento e ti permette anche di ripristinare i progressi se la tua PlayStation 5 ha una giornata difficile.

Con questo grande problema rimosso dall'equazione, Returnal si erge come uno dei più innovativi del genere roguelike, un titolo che continua a lasciare un segno indelebile, molti mesi dopo il suo rilascio.​





resident_evil_village.jpg

11    Resident Evil Village



best game_inforge_11.png
Mentre Resident Evil 7 ha completamente reinventato il franchise con un magistrale reboot nel 2017, guadagnandosi sicuramente una menzione nei giochi dell'anno, Resident Evil Village arriva allo stesso identico punto senza riuscire a raggiungere gli alti livelli del suo predecessore. Questo può dipendere anche confrontandolo con i giochi di quest'anno, certo, ma mi piace pensare che dipenda anche dalle nostre aspettative. Resident Evil Village riprende da dove RE7 ha lasciato, in termini di storia ma anche di gameplay. Mentre RE7 ha costruito la sua conclusione ricca d'azione, Village ti fa armare e partire subito alla carica - ed è un gioco d'azione migliore per questo.

Il Villaggio nominato nel titolo sarà la nostra hub , che collega i vari boss del gioco - e i quattro pezzi della figlia di Ethan, Rose, che è stata...travasata in quattro contenitori - e sono proprio i boss e le loro rispettive ambientazioni dove Village eccelle. Dalla sempre apprezzata Lady Dimitrescu al veramente inquietante Baby di casa Beneviento, Village è pieno di cattivi memorabili e delle scenografie che li accompagnano. L'ultimo arrivato potrebbe non aver beneficiato della novità della reinvenzione, ma riuscendo a mantenere lo slancio duramente conquistato dal franchise e aggiungendo al contempo tante caratteristiche memorabili (per esempio, la gigantesca vampira la cui interpretazione ha portato a casa un premio ai The Game Awards), ha consegnato ai giocatori qualcosa di altrettanto soddisfacente di un reboot di successo: un bis eccezionale.​








ratchet_and_clank_rift_apart.jpg

12    Ratchet and Clank: Rift Apart




I giochi di Ratchet e Clank sono sempre stati grandiosi fin dai tempi della PlayStation 2 e Ratchet e Clank: Rift Apart non fa eccezione. Seguiremo il dinamico duo in una nuova dimensione mentre il Dr. Nefarious mette in atto un altro piano scellerato. Una volta arrivati, scopriremo che questo nuovo mondo è gestito interamente dall'Imperatore Nefarious - una versione più talentuosa del dottore spesso sconfitto dal duo - così come versioni alternative del cast ricorrente di amici e nemici della serie. Ratchet e Clank incontrano anche Rivet, l'unico Lombax sopravvissuto in questo universo (e una delle migliori aggiunte della serie fino ad oggi).
best game_inforge_12.png


Rivet avrebbe potuto essere solo la "versione femminile" di Ratchet, ma invece, è un personaggio unico che apre anche un percorso per conversazioni più profonde e sentite di quanto Ratchet abbia mai avuto modo di fare. Una volta l'unico membro vivente della loro specie nei loro rispettivi universi, Ratchet e Rivet ora si sentono un po' meno soli. È un tono sorprendentemente serio, soprattutto per una serie con un gioco chiamato "Up Your Arsenal". Ma ci si sente a casa, grazie all'eccellente scrittura e al doppiaggio del gioco, così come alla superba animazione dei personaggi e dei volti.

Naturalmente, insieme ai miglioramenti della storia, Rift Apart mantiene ancora vivo l'incredibile senso di divertimento della serie. Il mondo è pieno di enigmi intelligenti e pezzi drammatici. Dopo vent'anni di storia della serie, lo sviluppatore Insomniac Games sta ancora trovando nuovi modi per piegare le regole del level design. Il nuovo arsenale presenta anche una manciata di armi fantastiche che utilizzano le caratteristiche uniche della PlayStation 5 e il controller come nessun altro gioco ha fatto finora.​
 

nfvblog

Utente Silver
9 Dicembre 2021
216
9
61
71
Visualizza allegato 57975


Il 2021 è ormai al termine, anche quest'anno è passato con la pandemia di COVID-19 a condizionare le nostre vite, similmente agli scorsi due anni ormai.
Anche la produzione di videogiochi è ormai condizionata da questo virus, con svariati titoli che slittano da un anno all'altro, rendendo ormai sempre meno eccitante il calendario delle uscite.

Tuttavia, nonostante i problemi, è rassicurante vedere come l'industria stia comunque rispondendo alle difficoltà. Abbiamo avuto, nonostante tutto, un anno vario, bellissimo, disorientante e che ha raggiunto picchi altissimi in svariate categorie dall'RTS, al simulatore di guida, allo sparatutto soprattutto nella categoria del gioco indipendente.

E' stato persino difficile non elencare tantissimi giochi di quest'ultima categoria, molti titoli ci hanno sorpreso per la loro qualità, portati a compimento da un team piccolo ma ricchi di dettagli. Abbiamo cercato di raccogliere in un'unica discussione tutti i videogiochi che hanno caratterizzato questo 2021, ma è stato un compito arduo, molti sono stati tagliati per non rendere l'elenco interminabile.

Ma lascerò parlare i giochi al posto mio.​







Visualizza allegato 57973

1    Death's Door


Death's Door è un gioco d'avventura isometrico con visuale dall'alto che aggiorna la formula tradizionale di Legend of Zelda con un po' di stile alla Dark Souls. Tu interpreti un piccolo corvo che lavora come mietitore, un raccoglitore di anime per l'agenzia governativa che gestisce l'aldilà. Naturalmente nulla è come sembra, si scoprirà rapidamente che c'è una grande cospirazione in corso: La morte stessa è stata fatta prigioniera, e l'ordine naturale delle cose può essere preservato solo esplorando le profondità di dungeon sapientemente progettati tutti sorvegliati da minacciosi boss.

Visualizza allegato 58043
In un anno segnato da diversi grandi giochi di avventura, Death's Door si distingue per tutti i piccoli dettagli messi al posto giusto. Il combattimento è veloce, soddisfacente e preciso, con nemici abbastanza vari da rendere ogni dungeon unico. La sua curva di difficoltà costante ti facilita le sfide più punitive, e gli aggiornamenti simili a quelli dei Souls ti aiutano a continuare a migliorare. Gli enigmi sono abbastanza dettagliati da richiedere riflessione e sperimentazione, ma non sono mai frustranti. Forse la cosa più importante è che lo stile grafico del gioco è assolutamente splendido, dotato di una nota inquietante che lega i personaggi spesso adorabili del gioco con la tristezza e l'umorismo del suo mondo.

Niente di tutto questo è nuovo o innovativo, necessariamente. Ma ciò che Death's Door manca in originalità, lo compensa con la cura di tutti questi piccoli dettagli, che alla fine si sommano in uno dei migliori e più memorabili giochi di avventura top-down degli ultimi anni.​






Visualizza allegato 58023

2    Deathloop




Molto è stato detto sullo stile artistico di Deathloop, sul combattimento coinvolgente e sulla struttura così sperimentale delle missioni che lo costituiscono. Ma la sua caratteristica distintiva, per me, è la sua ambizione. Visualizza allegato 58044

Svolgendosi sull'isola di Blackreef nel corso di una singola giornata, Deathloop è un esercizio di attenta esplorazione.

Ritornando nei vari quartieri dell'isola in diversi momenti della giornata, posso accedere a nuove scorciatoie, scoprire nuovi nascondigli di armi e sentire un nuovo pettegolezzo che altrimenti potrei essermi perso. Posso organizzare una sequenza di eventi letali che culmineranno nella morte degli otto cattivi di Deathloop, come una sequenza di tessere di un domino che poi ci porterà infine ad un cadavere.

Tutto questo può essere travolgente. Ma anche molto snervante. Se si perde un dettaglio cruciale durante una partita, si potrebbe non avere nulla di nuovo su cui costruire nel "loop" successivo, dovendo quindi investigare meglio. In Deathloop, è facile rimanere bloccati.

Ma nonostante ciò, Deathloop riesce a fare l'impossibile, rendendo il gioco unico nel suo genere grazie agli sforzi del team di sviluppo Arkane Studios. Arkane ha fatto passi incrementali per evolversi come studio da decenni ormai. E Deathloop rappresenta un salto enorme.​







Visualizza allegato 58024

3    Ruined King: A League of Legends Story




Ambientato nel mondo di Runeterra dell'universo di League of Legends, Ruined King: A League of Legends Story racconta una storia ricca di protagonisti provenienti dal gioco MOBA di Riot. Per i giocatori di League of Legends, è una festa di riferimenti e relazioni raramente messi in mostra nel materiale originale. Ma è anche accessibile per i nuovi giocatori, mostrando un mondo ricco di storia senza mai richiedere una conoscenza pregressa dell'ambientazione.
Visualizza allegato 58045
Il mondo di Ruined King è solo una parte di ciò che lo rende grande, però. Il combattimento a turni è anche uno dei sistemi di combattimento più unici mai visto, con il tempo di lancio di ogni abilità che gioca un fattore importante nel flusso della battaglia. Ogni personaggio può essere costruito e personalizzato in modi diversi, dando ai giocatori una buona ragione per rigiocare il titolo e un incentivo per provare varie composizioni della squadra.

Ruined King rappresenta anche un grande inizio nella più ampia iniziativa di Riot per attirare i giocatori in questo mondo, per mostrare perché League of Legends ha avuto così tanto successo per così tanto tempo. Ruined King è una nuova via d'accesso a questo mondo. Quindi, Ruined King non solo eccelle come RPG, è uno strumento ancora migliore per introdurre nuovi fan al mondo di Runeterra.​






Visualizza allegato 58025

4    Age of Empires 4




I giochi di strategia in tempo reale stanno tornando in auge. Direi che potrebbero essere all'apice di un rinascimento. Age of Empires 4 è sicuramente un esempio molto calzante per questa affermazione.
Visualizza allegato 58046
L'ultimo RTS di Relic Entertainment sembra essere stato fatto durante l'epoca d'oro dei giochi di strategia in tempo reale, quando i LAN party illuminavano i piani dei dormitori e un gioco Command & Conquer poteva vendere 1 milione di copie in un mese. Age of Empires 4 comprende migliaia di anni di battaglie, rancori e intrighi storici. È epico e raffinato nelle sue meccaniche. Le sue fazioni sono diverse e asimmetriche e conferiscono al gioco un flusso diverso ogni volta che si sventola la bandiera di un nuovo esercito.

Più di ogni altra cosa, Age of Empires 4 sembra semplicemente immenso. Le sue missioni della campagna sono cariche di dramma storico, ogni scontro è tanto una prova di forza tattica quanto di abilità diplomatica. Gli intermezzi in stile documentario conferiscono un valore di produzione che è stato assente dalla stragrande maggioranza dei giochi RTS negli ultimi dieci anni. Age of Empires 4 è un grande promemoria di quanto colossale possa essere la strategia in tempo reale quando uno studio ha il tempo e le risorse necessarie per portarla in vita sui nostri schermi.​






Visualizza allegato 58026

5    Unsighted




Unsighted usa il tempo contro di voi. Nel suo lontano futuro, ai robot è stata donata capacità senziente da un materiale alieno chiamato Anima che si è schiantato sulla Terra. Sfortunatamente per questa cultura robotica in erba, la risorsa si sta esaurendo rapidamente, quindi ogni robot - dai vostri amici ai negozianti agli estranei che vagano per il villaggio ripetendo la stessa manciata di battute - ha un orologio che fa il conto alla rovescia fino a segnare il momento in cui perderanno conoscenza.

Visualizza allegato 58047
La maggior parte di Unsighted è una solida avventura 2D in stile Zelda con un cast di personaggi sopra la media e una direzione artistica carina (ma a volte difficile da navigare). Ma il ticchettio dell'orologio dà ai dungeon familiari e alle fetch quest un'urgenza sconosciuta. Voglio davvero cercare un'arma bonus in un edificio abbandonato, sapendo che ogni secondo che passo fuori dal percorso principale significa la morte di un altro personaggio, probabilmente uno che potrebbe aiutarmi nel mio viaggio?

Le scorte di questo prezioso Anima sono state nascoste in tutto il mondo. Con esso, posso scegliere chi vive e chi muore - incluso il mio personaggio. In ogni caso, la soluzione è temporanea. Un pacchetto di Anima concede solo 24 ore in più.

Potreste evitare Unsighted, preoccupati che queste scelte sarebbero state troppo stressanti, troppo colpevolizzanti. Ma piuttosto che essere sopraffatti, troverete serenità nella mancanza di speranza insita nel gioco. Alla fine, non salverete tutti - non potrete salvare molti dei vostri personaggi preferiti. Ma ho usato ogni risorsa e ogni momento, per raggiungere una conclusione più grande di me o di ogni singola persona.

È tutto un po' cupo e spinoso, mettere così tante vite nelle mani del giocatore. Ma non è quello che fa la maggior parte dei videogiochi? Unsighted ha semplicemente il coraggio di andare fino in fondo, ricordandoci che essere l'eroe al centro del mondo significa prendere decisioni senza vittoria. Ecco una fantasia di potere in cui il potere è un bene finito.​






Visualizza allegato 58027

6    Metroid Dread




La serie Metroid ha prodotto alcuni dei videogiochi più influenti della storia. Ma non ha visto la stessa cadenza di rilascio degli altri grandi franchise di Nintendo, come Mario e The Legend of Zelda. Visualizza allegato 58048 Metroid Dread, nelle mani di MercurySteam, è il primo titolo completamente nuovo di Metroid 2D da Metroid Fusion nel 2002, ed è così buono che solleva una domanda frustrante: Perché abbiamo aspettato così tanto per un nuovo gioco di Metroid?

MercurySteam sfrutta appieno la nuova generazione. Samus si controlla come mai prima d'ora, con nuove mosse acrobatiche, una mira raffinata e un contrattacco che passerà alla storia come una delle meccaniche più soddisfacenti dell'anno. Lo sfondo si anima con accennando un boss che apparirà sullo schermo, o, in alcune delle migliori scene del gioco, con il boss stesso. La storia del gioco è più ricca di sfumature e approfondita che in qualsiasi altro Metroid.

Oltre che tutti gli aggiornamenti tipici di un titolo moderno, MercurySteam ha anche un'ottima conoscenza dei fondamenti di un gioco Metroid. È un guscio moderno su ossa appena lucidate, con lo sviluppatore che bilancia perfettamente convenienti aiuti con la difficoltà classica della serie.

Dread è un gioco che vale la pena aspettare da decenni, ed è la prova che pulizia, meccaniche precise e un po' di modernità possono fare molto.​



Visualizza allegato 58028

7    Forza Horizon 5



È facile essere sprezzanti nei confronti dei giochi sportivi e dei giochi di corse - alzare lo sguardo di tanto in tanto e dire: "Oh, ne hanno fatto un altro di quelli, eh? Ma c'è una serie di motivi per cui Forza Horizon 5 ha catturato lo zeitgeist questo autunno come nessun'altro titolo precedente in entrambi i franchise di Forza Horizon o Forza Motorsport.

Visualizza allegato 58049 Si tratta di un capolavoro tecnico formidabile per la Xbox Series X, naturalmente, con una modalità di performance a 60 fotogrammi al secondo che non sacrifica molta fedeltà rispetto alla modalità 4K. Lo sviluppatore Playground Games, con sede nel Regno Unito, cattura splendidamente la geografia e i biomi molto variegati del Messico, e gestisce la rappresentazione del sud america con un grado incoraggiante di consapevolezza e sensibilità culturale. Il gioco inizia con una sequenza introduttiva che fa pompare il sangue. E anche se la sua gamma di attività può occasionalmente sopraffare i sensi, significa anche che c'è sempre qualcosa da fare, sempre un altro evento o obiettivo dietro la prossima curva.

Naturalmente, il successo di Forza Horizon 5 è anche dovuto in gran parte a Xbox Game Pass, un servizio la cui base di utenti ora conta decine di milioni di persone. La sua presenza in questo catalogo non è la sola cosa che lo rende grande un gioco. Potreste aver deciso di provare Forza Horizon 5 per capriccio, solo perché era disponibile gratuitamente. Ma se gli avete dedicato una quantità significativa di tempo, c'è una buona probabilità che vi abbia afferrato come le gomme da fuoristrada afferrano i sentieri sterrati scavati nella giungla messicana.​






Visualizza allegato 58029

8    Halo Infinite




Il franchise di Halo è stato una potenza dell'industria videoludica per due decenni. I suoi titoli hanno vinto innumerevoli premi e riconoscimenti, e sono stati nominati gioco dell'anno e persino gioco del decennio. Tutto questo per dire che: Halo è iconico. Quindi potrebbe non essere sorprendente vedere Halo Infinite, il sesto capitolo del franchise principale, presente nella lista di quest'anno. Visualizza allegato 58050

Ma Halo Infinite non è qui solo per la sua eredità. Ciò che rende Halo Infinite speciale è il modo in cui si sente contemporaneamente come derivi da due decenni di Halo e anche come sia completamente nuovo. È sia un rinvigorimento che una reinvenzione del franchise. Il nostro protagonista preferito geneticamente migliorato sta ancora risolvendo i problemi della galassia sparando a orde di cattivi alieni anche in questo gioco - ma è anche molto di più.

Infinite porta Halo in una mappa semi-aperta con una combinazione di missioni storia, luoghi segreti ed eventi globali. C'è ancora un sacco di lavoro per il nostro super-soldato, devi anche salvare squadre di marines bloccati dai nemici, distruggere torri di controllo e recuperare le basi UNSC. Halo Infinite è la storia di un intero mondo (aperto), piuttosto che quella di un solo soldato.

Inoltre, la semplice aggiunta dell'ormai famoso Grappleshot - il rampino da polso di Master Chief, che permette acrobazie mai viste prima nella serie - è sufficiente per metterlo in corsa per il gioco dell'anno.​






Visualizza allegato 58030

9    It Takes Two




Nel gioco, voi e il vostro partner co-op interpreterete i genitori Cody e May, che sono stati magicamente trasformati in bambole dopo aver dato la notizia alla figlia che stanno divorziando.

Visualizza allegato 58051 Ogni livello introduce una nuova meccanica progettata intorno all'ambientazione di quell'area, ma anche in questo caso It Takes Two cambia costantemente il modo in cui la meccanica viene utilizzata. Cody può sparare chiodi in un muro in modo che May possa oscillare su di essi con il gancio del martello, ma questo è solo un modo in cui questi strumenti possono essere utilizzati.

Gli ambienti sono così densi di attività che sembra di essere lasciati liberi in un parco a tema, voi e il vostro compagno vi chiamerete costantemente quando troverete qualcosa di nuovo con cui interagire. I mondi sono densi di mini-giochi, enigmi, platform, rotaie, e pieni di sequenze d'azione tutte con la cooperazione al loro centro. C'è persino una battaglia dall'alto in stile RPG in cui bisogna combattere attraverso un castello fantasy come guerriero e mago. È come se il gioco fosse stato fatto per qualcuno con la capacità di attenzione di un bambino.

È così rinfrescante giocare un gioco co-op che non sia totalmente arcade, It Takes Two è probabilmente uno dei migliori giochi multiplayer mai realizzato.​






Visualizza allegato 58031

10    Returnal




I recenti roguelikes hanno preso quello che originariamente era un genere difficile e lo hanno reso molto più accessibile, con miglioramenti progressivi e impostazioni di difficoltà. Visualizza allegato 58053 Returnal, dallo sviluppatore Housemarque, va in un'altra direzione. È un gioco d'azione in 3D enormemente punitivo che lascia pochissimo spazio all'errore. Eppure, grazie a una trama fantascientifica selvaggia e una grafica mozzafiato, Returnal introduce il genere a un pubblico molto più ampio.

Il gioco ha attirato alcune critiche ragionevoli al momento del lancio per la sua totale mancanza di un sistema di checkpointing, in quanto alcuni crash potevano spazzare via alcune ore di gioco. Ma grazie al supporto post-lancio, Returnal ora ti permette di abbandonare la partita in qualsiasi momento e ti permette anche di ripristinare i progressi se la tua PlayStation 5 ha una giornata difficile.

Con questo grande problema rimosso dall'equazione, Returnal si erge come uno dei più innovativi del genere roguelike, un titolo che continua a lasciare un segno indelebile, molti mesi dopo il suo rilascio.​





Visualizza allegato 58032

11    Resident Evil Village



Visualizza allegato 58054 Mentre Resident Evil 7 ha completamente reinventato il franchise con un magistrale reboot nel 2017, guadagnandosi sicuramente una menzione nei giochi dell'anno, Resident Evil Village arriva allo stesso identico punto senza riuscire a raggiungere gli alti livelli del suo predecessore. Questo può dipendere anche confrontandolo con i giochi di quest'anno, certo, ma mi piace pensare che dipenda anche dalle nostre aspettative. Resident Evil Village riprende da dove RE7 ha lasciato, in termini di storia ma anche di gameplay. Mentre RE7 ha costruito la sua conclusione ricca d'azione, Village ti fa armare e partire subito alla carica - ed è un gioco d'azione migliore per questo.

Il Villaggio nominato nel titolo sarà la nostra hub , che collega i vari boss del gioco - e i quattro pezzi della figlia di Ethan, Rose, che è stata...travasata in quattro contenitori - e sono proprio i boss e le loro rispettive ambientazioni dove Village eccelle. Dalla sempre apprezzata Lady Dimitrescu al veramente inquietante Baby di casa Beneviento, Village è pieno di cattivi memorabili e delle scenografie che li accompagnano. L'ultimo arrivato potrebbe non aver beneficiato della novità della reinvenzione, ma riuscendo a mantenere lo slancio duramente conquistato dal franchise e aggiungendo al contempo tante caratteristiche memorabili (per esempio, la gigantesca vampira la cui interpretazione ha portato a casa un premio ai The Game Awards), ha consegnato ai giocatori qualcosa di altrettanto soddisfacente di un reboot di successo: un bis eccezionale.​








Visualizza allegato 58033

12    Ratchet and Clank: Rift Apart




I giochi di Ratchet e Clank sono sempre stati grandiosi fin dai tempi della PlayStation 2 e Ratchet e Clank: Rift Apart non fa eccezione. Seguiremo il dinamico duo in una nuova dimensione mentre il Dr. Nefarious mette in atto un altro piano scellerato. Una volta arrivati, scopriremo che questo nuovo mondo è gestito interamente dall'Imperatore Nefarious - una versione più talentuosa del dottore spesso sconfitto dal duo - così come versioni alternative del cast ricorrente di amici e nemici della serie. Ratchet e Clank incontrano anche Rivet, l'unico Lombax sopravvissuto in questo universo (e una delle migliori aggiunte della serie fino ad oggi). Visualizza allegato 58055

Rivet avrebbe potuto essere solo la "versione femminile" di Ratchet, ma invece, è un personaggio unico che apre anche un percorso per conversazioni più profonde e sentite di quanto Ratchet abbia mai avuto modo di fare. Una volta l'unico membro vivente della loro specie nei loro rispettivi universi, Ratchet e Rivet ora si sentono un po' meno soli. È un tono sorprendentemente serio, soprattutto per una serie con un gioco chiamato "Up Your Arsenal". Ma ci si sente a casa, grazie all'eccellente scrittura e al doppiaggio del gioco, così come alla superba animazione dei personaggi e dei volti.

Naturalmente, insieme ai miglioramenti della storia, Rift Apart mantiene ancora vivo l'incredibile senso di divertimento della serie. Il mondo è pieno di enigmi intelligenti e pezzi drammatici. Dopo vent'anni di storia della serie, lo sviluppatore Insomniac Games sta ancora trovando nuovi modi per piegare le regole del level design. Il nuovo arsenale presenta anche una manciata di armi fantastiche che utilizzano le caratteristiche uniche della PlayStation 5 e il controller come nessun altro gioco ha fatto finora.​

Il nuovo Metroid lo stavo aspettando da un bel po'
 

Maswa

Utente Premium+
18 Gennaio 2010
5,487
199
2,293
1,729
Ottima lista!
Dal mio umile punto di vista personale, è piacevole vedere che nella classifica siano stati inclusi giochi di cui non avevo mai sentito parlare e che proverò sicuramente come Unsighted e Death's Door.

Per quanto riguarda il resto della lista, avendoli giocati tutti tranne Returnal (che è nella lista di giochi da comprare nel futuro prossimo) , posso dire che sono d'accordo sul fatto che siano qui.
Una cosa che però non mi è andata giù, è che Deathloop non riesco proprio a giocarlo: ha delle meccaniche e una storyline secondo me proprio pietose per PS5.
 
  • Mi piace
Reazioni: Hastro

Hastro

Helper
14 Febbraio 2012
381
58
141
291
Ottima lista!
Dal mio umile punto di vista personale, è piacevole vedere che nella classifica siano stati inclusi giochi di cui non avevo mai sentito parlare e che proverò sicuramente come Unsighted e Death's Door.

Per quanto riguarda il resto della lista, avendoli giocati tutti tranne Returnal (che è nella lista di giochi da comprare nel futuro prossimo) , posso dire che sono d'accordo sul fatto che siano qui.
Una cosa che però non mi è andata giù, è che Deathloop non riesco proprio a giocarlo: ha delle meccaniche e una storyline secondo me proprio pietose per PS5.
Io non l ho provato Deth però ho giocato a Dishonored! Che gran capolavoro :O.

Tu cosa avresti messo in classifica Mas!?
 

Ymir

Utente Iron
15 Dicembre 2021
20
1
14
14
Molti dei giochi presenti non li conoscevo nemmeno, questa lista mi permetterà di trarre spunto per giocare a nuovi titoli.

... Age Of Empires rimane nel cuore.